EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Category Archives: America

I magnifici panorami delle Montagne Rocciose

Le Montagne Rocciose sono considerate da ogni viaggiatore amante dei viaggi non turistici, l’area naturale più bella al mondo. Il nome di questa regione già dice molto sull’avventura che ci si presta ad affrontare tra sogno e realtà ma non si tratta solo dell’affascinante bellezza della natura incontaminata, questa regione offre infatti molti spunti culturali che arricchiscono il bagaglio del viaggiatore.

Certo si resterà a bocca aperta davanti a visioni spettacolari come la pianura del Wyoming, i canyon in Idaho, le altissime cime del Colorado e le dure distese del Montana. Panorami che resteranno nella memoria e nel cuore di chi le osserva per sempre.

Continue reading

Published by:

Palermo New York si vola con Meridiano

America

download (78)La compagnia aerea Meridiana punta sull’aeroporto di Palermo aumentando l’offerta dei voli per New York.

Il vettore italiano con base ad Olbia, infatti, ha deciso quest’anno di anticipare al 2 aprile le partenze per la Grande Mela dal Falcone Borsellino, unico aeroporto del Sud Italia con una pista che supera i 3000 metri ( 3326 metri largh. 60 metri ); una infrastruttura quindi fra le poche in Italia capace di consentire gli atterraggi dei grandi aeromobili Widebody (classe d/e) senza alcuna penalizzazione del carico.

L’operatività del volo da Palermo a New York (JFK), per la prima volta, avrà inizio dal 2 aprile fino al 22 ottobre, a testimonianza della favorevole domanda che quest’anno il vettore vuole sviluppare sul territorio palermitano e siciliano. Si parte dal Falcone Borsellino alle 08.50 e si atterra a New York alle 13.00 ora locale, mentre dal JFK si decolla alle 15.00 e si arriva a Palermo alle 06.05. Gli aeromobili utilizzati sulla linea diretta fra Palermo e New York sono Boeing 767-300 con 18 posti in Electa, la business class di Meridiana, e 254 in classe economica.

Continue reading

Published by:

Itinerari insoliti a Manhattan

Itinerari insoliti a ManhattanNon si può dire di essere stati a New York senza aver visitato i due quartieri a nord dell’isola di Manhattan, Harlem e Washington Heights e non rimanere colpiti dai molti  ristoranti e locali, dove si può ascoltare musica dal vivo oppure passeggiare per i verdi parchi che costeggiano il fiume Hudson.

Harlem è conosciuto in tutto il mondo come centro culturale e commerciale degli  afro-americani. Qui troviamo alcuni locali che danno lustro al quartiere. Ricordiamo il leggendario Apollo Theater, dove è iniziata la carriera di Ella Fitzgerald e Billie Holiday, il National Jazz Museum con i suoi programmi aperti al pubblico, quali Jazz in the Parks, Harlem Swings e Jazz for Curious Listeners oppure lo Studio Museum in Harlem dove sono esposte le più belle opere d’arte afroamericana. Se poi si vuole gustare qualche specialità culinaria, si ci può sedere ai tavoli di uno dei ristoranti più famosi ed apprezzati del quartiere:  il Billie’s Black. La sua cucina propone piatti come il pescegatto,  la coda di bue e il mac and cheese da gustare assistendo ad esibizioni live di musicisti locali. Se invece si preferisce deliziare il palato con piatti a base di carne o di specialità vegetariane alla griglia, ascoltando la migliore musica blues, il Dinosaur Bar-B-Que è l’ideale.

Il quartiere di Washington Heights, che prende il nome dal famoso  Fort Washington e i cui abitanti sono per la maggior parte di origine dominicana, non è da meno per quanto riguarda la cultura.  Si ci può trovare immersi nell’atmosfera delle abbazie mediovali del Cloisters Museum and Gardens, con la sua collezione di 2000 opere dedicate all’arte e all’architettura medievale, situato su una collina all’interno del verdissimo e colorato Fort Tryon Park oppure visitare, gratuitamente, l’Hispanic Society of America, dove sono conservati dipinti, sculture, libri, reperti archeologici e tessuti provenienti da Spagna, Portogallo e America Latina. Come ad Harlem, anche a Washington Heights vi sono locali dove solleticare il palato con la gastronomia dominicana, come il churrasco e langosta rellena de camarones, il Guadalupe, oppure il Piper’s Kilt dove si possono mangiare dei gustosissimi hamburgher. Per chi vuole, invece, cenare, sorseggiare un cocktail o gustare un brunch ammirando una spettacolare vista sul fiume Hudson, può fermarsi al ristorante, bar e lounghe  La Marina, vicino al  George Washington Bridge.

Published by:

Vacanze coast to coast negli USA

bandiera_americanaÈ il sogno di tutti, almeno una volta nella vita, quello di attraversare gli Stati Uniti da una costa all’altra, dall’Atlantico al Pacifico: è il coast to coast americano, un viaggio sognato da tanti.

Da dove bisogna iniziare per organizzare delle vacanze negli USA on the road? Innanzitutto, è meglio assicurarsi di essere in buona compagnia, meglio se con un gruppo di amici: le vacanze negli Stati Uniti on the road saranno così un’esperienza più divertente, anche se non è detto che viaggiando da soli ci si annoi, anzi, c’è sempre la possibilità di incontrare viaggiatori stranieri e stringere nuove amicizie.

Dopo aver capito quando e con chi andare, è il momento di organizzare il dove: fare le vacanze negli Stati Uniti on the road richiede infatti una buona preparazione di tempi e costi. Bisogna capire dove andare, quale giro fare, quanto tempo fermarsi in un posto e cercare di prevedere i possibili imprevisti che possono occorre lungo il tragitto. L’ideale è prenotare con buon anticipo il volo su Internet, in modo da risparmiare qualche euro. Si passa poi alla pianificazione delle vacanze negli Stati Uniti, ad esempio dove partire, dove andare, cosa visitare in un certo posto, e via dicendo. A questo proposito, è altamente consigliabile domandare informazioni e cercare idee di viaggio sui numerosi siti web e le community che si trovano facilmente in giro per il web. Di solito i viaggiatori che si apprestano alle vacanze negli Stati Uniti on the road preferiscono partire da New York, o dalla costa orientale in generale, e proseguire verso occidente raggiungendo città come Chicago, Dallas, San Francisco e Los Angeles, oppure attraversando veri e propri miracoli della natura come il celebre parco di Yellowstone, il Gran Canyon, la Death Valley, ma a seconda del tempo che si ha a disposizione è possibile fare innumerevoli deviazioni per dedicarsi alla scoperta di Stati e luoghi meno raggiunti dal turismo di massa, come il Texas o le splendide Outer Banks, nel North Carolina. Le vacanze negli Stati Uniti on the road, se organi

Published by: