EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Category Archives: Africa

Viaggiare in Madagascar, combinando scoperta e attività balneari

Il Madagascar si apprezza per il suo litorale eccezionale ma anche per la sua diversità inegualabile. Dal canale di Pangalane fino a Mananara, ecco una manera di visitare la costa orientale dell’isola combinando scoperta e divertimenti balneari.

Crociera nel canale dei Pangalanes, un viaggio nel viaggio

Steso su piu’ di 400 chilometri lungo la costa est del Madagascar, il canale dei Pangalana ripara una successione di paesaggio da scoprire. Dei villaggi tradizionali di pescattori, dei laghi naturali, delle lagune ed anche diverse imboccature che si danno il cambio lungo il canale, che promettono delle scoperte straordinari ai viaggiatori. Sulla riva a destra, i navigattori che vogano sul Canale dei Pangalane verso il nord hanno l’occasione di ammirare il litorale dell’Oceano indiano, molto spesso, separato dal canale da una sottile striscia di terra. Dei circuiti sul canale sono proposte da http://www.viaggio-madagascar.com.
Continue reading

Published by:

Lagos: il fascino della Nigeria

Lagos: il fascino della NigeriaFra tutte le città della Nigeria visitabili è il Lagos ad attrarvi? Ok una scelta non male se sapete quali tappe sono degne di nota e quali sono gli itinerari ed i luoghi da vedere.

Che cosa ci può veramente colpire del Lagos? La musica: intensa, profonda, tribale ovvero il puro richiamo dell’Africa, stiamo parlando ovviamente della musica juju e dell’afro-reggae che si suona abitualmente nei locali dopo il tramonto, l’animazione ideale per le vostre serate nigeriane.
L’esperienza da fare: improvvisare qualche pezzo, se siete amanti degli strumenti, con i gruppi locali.

Di giorno c’è ovviamente da esplorare la città: quindi visitare il National Museum e scattare qualche foto alle sculture in bronzo, alle maschere ed i reperti in terracotta proveniente da Jis, alle reliquie antiche e moderne. E poi una visita all’omonimo isolotto e sulle isole Victoria e Ikoyi per acquistare magari un souvenir e per scoprire i ristorantini tipici.
Il piatto da assaggiare: il pollo in tegame condito con una salsa di verdure speziata e contorno di purè di patate dolci o manioca ovvero Pollo con fufu.

I pomeriggi sono i momenti ideali per una passeggiata nel litorale alla scoperta di spiagge come Lagos Bar Beach, Tarkwa Bay e la Spiaggia del Faro dove ovviamente non possiamo non visitare l’antico faro. Il massimo è raggiungere Tarkwa Bay in barca per un’esperienza indimenticabile.

Fra le imperdibili cose da fare a Lagos citiamo ovviamente la passeggiata fra i chiassosi e variopinti mercati alla scoperta del cibo locale o di qualche curiosità che attende solo noi.

Il consiglio: non prenotate il vostro viaggo a Lagos fra maggio e settembre, periodo nel quale le precipitazioni sono più freequenti ed il tasso di umidità è altissimo. Una volta giunti a destinazione preferite i taxi per spostarvi specie la notte.

Il libro che vi terrà compagnia in questo viaggio è: Cittadina di seconda classe di Buchi Emecheta, la storia di una donna che parte da Lagos alla ricerca di un altro mondo.

Published by:

Kenya: il Paese della natura

Kenya: il Paese della naturaUn tempo destinazione solo di ricchi borghesi, il Kenya è diventato oggi il paese simbolo delle vacanze all’insegna della natura e della scoperta del territorio.

Negli anni, infatti, in concomitanza con la trasformazione politica e sociale del paese, anche le vacanze in Kenya hanno mutato di significato, diventando il simbolo di sostenibilità e soprattutto di rispetto dell’ambiente e di chi lo abita.

Questa trasformazione è il risultato dell’impegno profuso dai governi succeduti all’indipendenza, i quali hanno sempre più mirato alla salvaguardia del patrimonio naturale, non solo mediante l’adozione di politiche turistiche ecologicamente più compatibili, ma anche mediante la creazione di una rete ricettiva e alberghiera rispettosa dell’ecosistema.

Così oggi il Kenya è una delle mete predilette dai viaggiatori alla ricerca di un contatto con la natura, desiderosi di scoprire panorami nuovi ed incontaminati.

Ovviamente è necessario organizzare con una certa precisione la vostre vacanze in Kenya, pianificandola nei minimi dettagli.

Se del Kenya desiderate soprattutto conoscere i magnifici scenari naturali, allora potete programmare una bella visita-safari presso uno dei parchi nazionali del paese, affidandovi, però, ad un’agenzia specializzata che si occuperà di tutti gli aspetti tecnici e burocratici: rilascio dei permessi, sistemazione, mezzi di trasporto, scorta per la sicurezza e così via.

Per quanto concerne i parchi da visitare in Kenya avrete solo l’imbarazzo della scelta, potendo optare per tre parchi nazionali tutti ugualmente suggestivi: Parco Nazionale di Aberdare, con i suoi 766 km di superficie, il Parco Nazionale dello Tsavo, fondato nel 1948 a est di Nairobi proprio al confine con la Tanzania, e il Parco Nazionale di Amboseli creato anch’esso nel 1948 come riserva naturale e comprendente al suo interno anche le terre del Masi Mara.

Ovviamente c’è anche la possibilità di fare un safari presso una Riserva Marina, i cosiddetti safari blu, che tuttavia risultano faticosi in quanto prevedono un’intera giornata di navigazione.

Per chi cerca invece il relax, cosa c’è di meglio delle spiagge del Kenya, uniche per bellezza e per varietà; in ultimo se siete amanti della montagna il Kenya mette a disposizione delle cime spettacolari, anch’esse assolutamente uniche.

Insomma il Kenya è un paese ricco di bellezze che meritano di essere viste e che certamente vi resteranno nel cuore.

Published by: