EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Casa Vacanze: cosa non può mancare per i turisti europei

Comment

turismo

Casa Vacanze: cosa non può mancare per i turisti europeiCi sono un inglese, un francese, un tedesco e un italiano… Sono tante le barzellette che iniziano in questo modo. A far sorridere sono le differenze e gli stereotipi che da sempre contraddistinguono popoli così vicini ma, allo stesso tempo, così diversi per cultura, gusti e abitudini.In occasione delle imminenti vacanze di Pasqua e dei ponti che quest’anno il calendario ci ha generosamente concesso, Only-apartments.it (http://www.only-apartments.it/) ha messo a confronto i turisti provenienti da cinque paesi europei (Italia, Gran Bretagna, Spagna, Francia, Germania). Il sito di affitto di appartamenti per soggiorni di breve durata ha analizzato oltre 214.000 tra le ricerche effettuate dai propri utenti, per comprendere meglio esigenze e priorità al momento di prenotare le vacanze.

Il primo criterio di selezione (20%) per la ricerca dell’appartamento ideale risulta essere la presenza di una terrazza, forse per godere – almeno in ferie – della vista mozzafiato fronte-mare. Ma non in tutti i Paesi questo rappresenta un elemento imprescindibile: se da un lato per il 28% dei britannici e il 25% dei francesi è impossibile farne a meno, in Italia solo l’8% si preoccupa dell’esistenza di uno spazio esterno da sfruttare.

Al secondo posto, complice il caldo che caratterizza soprattutto i Paesi che si affacciano sul mediterraneo, tra le caratteristiche più ricercate (18%) c’è l’aria condizionata. I nostri connazionali (16%) e gli inglesi (16%) sembrano essere i fan più accaniti delle basse temperature artificiali.


Un altro elemento in grado di fare la differenza nella scelta dell’appartamento è la cucina, ritenuta fondamentale nel 16% delle ricerche.  Nello specifico, l’indagine condotta da Only-apartments.it rivela che il 24% degli italiani ha cercato una casa equipaggiata di cucina per non rinunciare, nemmeno in vacanza, alle prelibatezze nostrane. Questa volta abbiamo vinto il duello tra forchette d’Italia e Francia, visto che solo l’8% dei nostri vicini di casa oltralpe ritiene necessaria la presenza dei fornelli. Più geek che cuochi, i viaggiatori francesi sembrano infatti farsi influenzare maggiormente dalla presenza della connessione Wi-Fi (20%).

“La differenza tra le diverse nazionalità per noi è stato uno stimolo decisivo che ci ha permesso di fare un ulteriore passo avanti”, ha dichiarato Alón Eldar, CEO di Only-apartments.it. “Analizzando i comportamenti e le inclinazioni dei nostri clienti al momento di formalizzare la prenotazione, siamo riusciti a progettare una funzionalità estremamente innovativa che ci rende unici nel settore: la segmentazione del mercato per destinazioni. Questo significa, in concreto, che la pagina mostra le destinazioni e gli appartamenti più adeguati a seconda del luogo in cui si trova l’utente che effettua la ricerca. Le proposte di alloggi che vengono visualizzate da un utente italiano saranno diverse quindi da quelle che visualizzerà una persona di un altro paese”.


Leave a Reply