EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

In barca a vela in Croazia: come organizzare la vacanza

Comment

Croazia

 

Se si è in procinto di organizzare una vacanza in barca a vela in Croazia, è opportuno verificare che ogni dettaglio sia perfetto per evitare inconvenienti o imprevisti. Prima di tutto, occorre capire il numero di persone che dovranno stare sulla barca: le imbarcazioni in genere sono dotate di non meno di quattro posti letto, anche se le più grandi possono arrivare fino a dieci. Chiaramente, senza sapere con esattezza il numero di partecipanti non è possibile stabilire la tipologia di imbarcazione che si deve cercare. Non è difficile immaginare che più si è e meno si spende, dal momento che il prezzo a persona si riduce.

Che cosa fare se si è in due

Anche una coppia può pensare di ricorrere al noleggio di barche a vela per vacanze da sogno: e la Croazia è senza dubbio una destinazione molto romantica. Per quel che concerne i prezzi, di solito in bassa stagione si spendono attorno ai 500 euro a settimana per persona, mentre in alta stagione si parte da 700 euro a testa; occorre ricordare che nella maggior parte dei casi le crociere si organizzano di sabato in sabato. I costi sono, comunque, variabili in virtù di diversi fattori, tra i quali il carburante e le tasse portuali. Molto dipende, poi, da quel che si vuol fare: un conto è decidere di mangiare sempre a bordo e un altro conto – è proprio il caso di dirlo – e scegliere di recarsi ogni sera in un ristorante diverso sulla terraferma.

Un esempio di itinerario che si può scegliere è quello che porta a scoprire le isole della Dalmazia centro meridionale: si potrebbe decidere di partire dal porto di Trogir per poi dirigersi verso le isole dell’arcipelago di Spalato, magari per arrivare al parco nazionale di Mljet. Hvar e Brac sono alcune delle isole più importanti e più belle della Dalmazia, ma vale la pena di fare tappa anche a Vis, a Lastovo e a Korcula. Ovviamente si può decidere di modificare e di personalizzare l’itinerario come si vuole: il mare garantisce sempre la massima libertà di scelta, e la Croazia si presta a numerosi percorsi differenti. Molto affascinanti sono anche i parchi nazionali delle Isole Kornati, mentre sull’isola di Dugi Otok è decisamente intrigante il parco di Telascica. Volendo si può anche fare il bagno.

Come prepararsi alla crociera

Una volta che si è scelta la destinazione – la Croazia, in questo caso – e che si è trovata l’imbarcazione da usare, non rimane che dedicarsi a tutti i preparativi del caso. Soprattutto se è la prima volta che ci si cimenta in una esperienza di questo tipo, è normale e legittimo avere dei dubbi e non avere la minima idea di cosa portare con sé. Per sapere che cosa portare in valigia ci si può rivolgere a chi ha già provato una vacanza in barca a vela: in qualsiasi caso è meglio non dimenticarsi di almeno una maglia con le maniche lunghe, della crema per proteggersi dai raggi del sole, degli occhiali da sole e di un kit di farmaci per le emergenze.

Leave a Reply