EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

A Finale Ligure e a Pontremoli, feste dal sapore medioevale

Comment

Consigli
A Finale Ligure e a Pontremoli, feste dal sapore medioevale

A Finale Ligure e a Pontremoli, feste dal sapore medioevaleLe sagre popolari estive, non sono solo quelle rigorosamente enogastronomiche, ma vi sono feste dove si possono rivivere gli antichi fasti del feudalesimo.
Il viaggio nel Medioevo inizia dal borgo medioevale di Finale Ligure, dove, da giovedì 22  a domenica 25 agosto, si ritornerà indietro nel tempo, fra concerti di musica antica e tradizionale, allietati da giullari, giocolieri, mangiafuoco e falconieri; quattro giorni, dove commercianti, artigiani del borgo e moltissimi personaggi, quali  musici, popolani e mendicanti, indosseranno abiti medioevali, mentre tornerà in uso la moneta corrente del quattrocentesco Marchesato del Finale: il Finarino.
Ogni sera il Marchese, accompagnato dalla Marchesina e da tutta la Corte, darà personalmente il benvenuto ai visitatori e agli ospiti. Inoltre, tra avvincenti duelli con la spada dei Cavalieri del Finale, prove di abilità degli Arcieri della Torre dei Diamanti e altre attrazioni, si potrà assistere all’ufficio dell’amministrazione della giustizia nel Marchesato. E dopo tutte queste emozioni, si ci potrà rifocillare alla Locanda dei Cavalieri, nella splendida cornice dei Chiostri di Santa Caterina, dove si potranno gustare antiche ricette servite su piatti di pane direttamente dai paggi del Marchese, allietati da musici e i volteggi di sensuali odalische. Non dimentichiamoci di fare un salto all’Osteria Portoghese dove si potrà gustare dell’ottimo vino  e carni speziate servite da particolari e divertenti personaggi.

Sempre da giovedì 22  a domenica 25 agosto, a Pontremoli, in lunigiana, si terrà la rievocazione medievale della concessione di libero comune di Pontremoli, avvenuta nel 1226 da parte di Federico Il, Imperatore del Sacro Romano Impero. Le vie del borgo saranno animate da gruppi storici ed allietate da artisti di strada, mentre le contrade cittadine si contenderanno il palio in un’emozionante disfida. Verrà allestito anche un mercato medioevale con bancarelle dove saranno esposti prodotti artigianali e commerciali con figuranti abbigliati nei costumi di quest’epoca lontana. Spettacolari cortei storici si alterneranno ai lanci degli sbandieratori al suono dei tamburi e allo stridio delle spade degli armigeri in lotta. Lo stanco viandante potrà, anche, rifocillarsi nelle varie taverne e cantine delle varie contrade del borgo. Il culmine della festa sarà il Torneo del Saracino, dove la contrada vincitrice riceverà il palio tra lo scoppiettare di magici fuochi artificiali.

Leave a Reply