EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Daily Archives: September 27, 2013

Scafati: il Dj Enzo Soccavo al “Minigonna Party”

Scafati: il Dj Enzo Soccavo al “Minigonna Party” I cavalli buoni si vedono alla lunga corsa e noi siamo solo all’ inizio! Così Francesco Venturino, leader di “Insomnia Event”, commenta il suo operato sui social network, perchè l’appuntamento imminente di sabato prossimo, il “Minigonna Party”, è solo un assaggio dei tanti eventi che lo vedranno impegnato con il suo gruppo nella stagione autunno-inverno appena iniziata.

Sabato 28, il “Sol Levante Disco Show” sarà invaso da centinaia di minigonne e decine di strani personaggi circensi per una serata di sicuro successo. Nononostante la crisi sarà schierato un cast imponente di dj che regaleranno momenti di musica straordinaria proponendo ognuno il genere preferito e variegando la serata tra ritmi e luci.

Il team sarà composto dal dj Gennaro di Capua, Nasser, Pietro Ascione e Enzo Soccavo che metteranno in campo tutta la loro tecnica per assicurare la musica migliore mentre lo stesso Venturino sarà la voce dell’intera serata.

Intervistato uno dei protagonisti, il dj stabiese, il ventenne Enzo Soccavo ci ha confidato la soddisfazione nel partecipare a questo evento dove lui si esibirà con un repertorio musicale particolare che alternerà musica elettronica a pezzi evergreen che spazieranno da Bob Marley a Eric Clapton.

Guest Star sarà “Opera Circus Animation” con numeri mozzafiato e ballerine scollatissime.

Published by:

Ad Albenga iniziative autunnali dell’AVO ingauna

Ad Albenga iniziative autunnali dell'AVO ingaunaL’ AVO (Associazione Volontari Ospedalieri) ingauna organizza una serie di iniziative che prenderanno il via sabato 5 ottobre ( ore 12.30) con il tradizionale pranzo sociale. “Si tratta – ci ha detto la presidente Aureliana Leppori– di un incontro che ogni anni ci offre l’occasione per fare il punto sulle iniziative svolte durante l’anno e di iniziare ad organizzare quelle del 2014”.

Il 19 e 20 ottobre invece i volontari dell’ Avo accompagneranno, con altre associazioni, a Genova bambini, anziani e visitatori sulla nave scuola “ Palinuro”, messa a disposizione dalla Marina Militare. Durante la visita verranno effettuati controlli ed analisi per la prevenzione dell’ Ictus. A dicembre sono poi in programma le tradizionali tombolate  natalizie presso la RSA del quarto piano all’ Ospedale di Albenga ed all’ Istituto Trincheri.  Le altre iniziative del sodalizio per fine anno saranno la Messa ed il Mercatino di Alassio.

Ad aprile 2014 una delegazione ingauna parteciperà al Convegno dell’Associazione fondatori di una nuova cultura per il volontariato, che si terrà a Milano. Alcuni delegati Avo relazioneranno sui casi di rapporti di reciprocità fra volontari e malati psichici. L’ Avo rappresenta una delle più importanti e riconosciute realtà nel settore del volontariato socio-sanitario a livello nazionale: può fare parte di questa associazione chiunque abbia il desiderio di mettere al servizio degli ammalati degenti negli ospedali parte del proprio tempo.

A livello locale l’Avo è nata nel 1983, ad Albenga, ed attualmente è presente in tutte le più importanti strutture pubbliche ospedaliere del comprensorio, grazie all’impegno e alla dedizione dei quasi cento soci. “L’AVO- conclude la Leppori- ad Albenga e Alassio opera nelle strutture sanitarie, con circa 90 volontari, ma siamo ancora troppo pochi per la grande mole di lavoro che c’è da fare. Per questo ogni anno attiviamo un corso di formazione per nuovi volontari. La richiesta di estendere ad altri reparti e plessi ospedalieri la presenza dei nostri volontari giunge spesso alla nostra Associazione dai pazienti, dai loro familiari e dalle strutture sanitarie stesse che riconoscono il valore insostituibile dell’opera dei volontari AVO accanto ai malati”.

Questi sono i requisiti per diventare un volontario Avo: età compresa tra i 18 e i 80 anni; buone condizioni psicofisiche; serietà, equilibrio, discrezione, intuito e capacità di relazione; una buona preparazione generale; disponibilità alla collaborazione; disponibilità a svolgere almeno un turno settimanale (mattino o pomeriggio) di 2 ore. La formazione dei volontari si arricchisce con la periodica partecipazione a corsi di aggiornamento e con le riunioni di reparto. Per chi vuole maggiori informazioni può recarsi presso la sede Avo (presso ospedale di Albenga) il martedì dalle 10 alle 11 e 30 ed il venerdì dalle 15 e 30 alle 17 e 30. Per ulteriori informazioni sull’associazione è possibile telefonare ai numeri 0182 660149, 80120 e 645212.

CLAUDIO ALMANZI

Published by:

Voglia d’Impresa- Talento e Imprenditoria Torino 30 settembre e 1° ottobre

Voglia d’Impresa- Talento e Imprenditoria Torino 30 settembre e 1° ottobreVoglia d’impresa, evento biennale dedicato alla nuova imprenditoria e promosso dalla Provincia di Torino nell’ambito del Servizio Mip – Mettersi in proprio, torna a Torino il 30 settembre e il 1° ottobre. La manifestazione è inclusa nella “Settimana europea delle Pmi 2013” e organizzata in collaborazione con l’Università di Torino, nel quadro del progetto europeo “Working For Talent”.

La capacità di valorizzare e attrarre l’innovazione e il talento, canalizzandolo in una concreta realtà imprenditoriale, può essere un fattore decisivo per la competitività a lungo termine di un territorio e una delle strade per risollevarsi dalla crisi.  E’ il tema di questa edizione di Voglia d’Impresa, la quinta dal 2005, che si snoda in un doppio appuntamento.

Il 30 settembre si tiene un seminario specialistico sulla valutazione dei programmi di supporto pubblico all’imprenditoria e il loro impatto sulla creazione di occupazione. Nella giornata successiva, il 1° ottobre, si parte per un viaggio nell’Imprenditoria, come espressione del talento di un territorio, guidati dal giornalista Sergio Nava. Attraverso interviste a imprenditrici di successo, dibattiti con esperti e ricercatori, si farà il punto delle iniziative pubbliche e private per valorizzare e trattenere il capitale umano ad alto potenziale imprenditoriale, espresso dal territorio. In tale occasione si terrà la cerimonia di premiazione di sette piccole imprese che si sono distinte per crescita e innovazione, una testimonianza di come il tessuto produttivo torinese esprima ancora aziende in grado di creare occupazione e risultati positivi.

La partecipazione è gratuita, è necessaria l’iscrizione on line.

il programma dettagliato e i form di iscrizione sul sito:

http://www.mettersinproprio.it/attivita-mip/voglia-dimpresa/2013.html

 

Published by:

Week end nel Golfo dei Poeti a passo di tango

Veleggiando nel Golfo dei Poeti a ritmo del tangoDopo la bellissima esperienza di giugno, un altro fine settimana dedicato alla Vela e al Tango.

Alla scoperta delle bellezze del Golfo dei Poeti con affascinanti veleggiate tra l’isola di Palmaria, il Tino, il Tinetto, Le Grazie… e del Tango con uno stage condotto da Monica Maria (www.monicamaria.net), danzatrice e insegnante insieme a Yatma Diallo.

Con partenza da Porto Venere, Sabato 28 Settembre (ed imbarco possibile Venerdì in serata), salperemo a bordo di comode imbarcazioni dotate di 3/4 cabine doppie (7/9 persone per barca) cucina e servizi e, condotte dagli Skipper Horca Myseria (non è richiesta alcuna esperienza nautica) veleggeremo rilassati nell’incantevole Parco Naturale dei Poeti tra insenature, baie e borghi marinari dove non mancherà l’occasione di avvistare gruppi di delfini che nuotano tra le acque blu del Mar Ligure.

E dopo una fantastica veleggiata con lunch alla fonda, verso le 16.00 la flotta di Vela y Tango (composta da cinque imbarcazioni) ormeggerà presso il bellissimo Marina del Fezzano dove, lasciate le “vesti“ di “marinai”, alle 17.00 inizierà lo Stage di Tango presso le sale dello Yacht Club Fezzano.

17.00 – 18.15: livello base
18.30 – 19.45: livello intermedio-avanzato

La serata proseguirà con un appetitoso Buffet (20/25 euro circa) servito allo Yacht Club e al suo termine la serata continuerà con la práctica di tango durante la quale danzeremo con i compagni di bordo guidati dagli insegnanti, ancora a vostra disposizione o ascoltare buona musica e fare due chiacchiere sullo sfondo del mare, all’insegna di: Vela y Tango!

Domenica mattina di nuovo tutti in barca per rilassanti ed affascinanti veleggiate, pranzo in rada e… rientro a Porto Venere per i saluti.

Quota: 220 € (comprensiva di noleggio imbarcazioni con due pernottamenti a bordo, Skipper HM, Stage di Tango e serata di Milonga allo Yacht Club Fezzano).

Published by:

Palermo “Giornate Europee del Patrimonio”: la Borgata dell’Immacolatella

Chiesa-Immacolatella-300x160Nell’ambito delle “Giornate Europee del Patrimonio”, promosse dal Ministero della Cultura, SiciliAntica, in collaborazione con la Parrocchia dell’Immacolatella, organizza una manifestazione dal titolo: “La Borgata dell’Immacolatella”.

E’ il quarto anno che SiciliAntica, per le Giornate del Patrimonio, organizza una iniziative dedicata ad una borgata di Palermo. Dopo L’Acquasanta, S. Erasmo e Cruillas quest’anno si occupa della borgata dell’Immacolatella.

Si inizia sabato 28 Settembre 2013 alle ore 18,00 presso la Chiesa dell’Immacolatella, in via Immacolatella allo Sperone a Palermo, con una conferenza a più voci dal titolo: “La borgata, la chiesa, l’arte”. Dopo la presentazione di Alfonso Lo Cascio, della Presidenza Regionale SiciliAntica e di P. Giovanni Bondì, Parroco della Chiesa dell’Immacolatella, sono previsti gli interventi dell’architetto Valentina Vadalà, che terrà una relazione su: “Palermo e le sue perle. Alla scoperta delle piccole borgate della Conca d’oro”, di Francesco Baiamonte, fotografo e giornalista che parlerà su: “Quattro e Nove, luoghi e volti di un territorio” e infine della restauratrice Fanny Basso che interverrà su “Il Crocifisso recuperato”.

Il giorno successivo, domenica 30 Settembre 2013 alle ore 10,00, è prevista, con la presentazione di Giuseppe Meli, una visita guidata “I segni culturali della borgata”. (Appuntamento davanti la Chiesa dell’Immacolatella). Per informazioni: Tel. 346.8241076 – Email: palermo@siciliantica.it.

Published by:

Start 2013 Mostra “Ricordando Bruna”

Start 2013 Mostra "Ricordando Bruna"Associazione Culturale  Artre Gallery Bruna Solinas Arte contemporana,   quest’anno il consueto appuntamento con Start è fissato per il giorno 4 ottobre alle ore 18.00.

L’organizzazione della manifestazione, ha proposto a tutte le Gallerie partecipanti all’evento,  di dedicare questa l’edizione Start 2013 a Bruna Solinas.

Artre Gallery, parteciperà  con una mostra collettiva  dal Titolo “Ricordando Bruna”, un omaggio  degli artisti che lei ha tanto amato.

La sua tenacia, la sua forza di volontà, la sua determinatezza, le hanno consentito di raggiungere gli obiettivi prefissati, ottenendo ottimi risultati in campo artistico.

È stato detto che la scomparsa di Bruna ci ha lasciato tutti un po’ più poveri, ma è anche vero che il suo entusiasmo, la sua capacità di comunicare, il suo amore per la vita e per l’arte ci hanno regalato un grande patrimonio che non deve essere disperso.

Se l’arte non fosse in grado di fare altro che riprodurre le cose della natura, sia direttamente sia analogicamente, o dilettare i sensi, sarebbe certo ben poco giustificato il fatto che una parte così ragguardevole le è stata riservata in ogni contesto sociale. L’alta valutazione dell’arte si deve al fatto che essa aiuta l’uomo a comprendere il mondo e sé stesso, e che presenta ai suoi occhi ciò che egli ha compreso e considerato come vero.

Questo Bruna lo ha capito, l’ha messo in pratica e lo ha trasmesso fino agli ultimi giorni della sua esistenza terrena.

 

 

Published by:

Albenga: visita al complesso monumentale di San Calogero

Albenga: visita al complesso monumentale di San CalogeroC’ è grande attesa nella “ Città delle Torri” per l’apertura, in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, di importanti siti di interesse archeologico. Uno di questi è quello dell’area del complesso monumentale di San Calocero ai Monti, a Vadino. L’ appuntamento per gli amanti dell’arte e della storia è per le ore 10, sabato 28 settembre.

Il Complesso di San Calocero è situato alle pendici settentrionali del Monte di San Martino, all’esterno della città murata di Albenga, in corrispondenza di un ‘area che ha restituito preesistenze di età romana imperiale. Esso è costituito dai resti di un insediamento funerario tardo antico, su cui si impiantò la chiesa martiriale, la cui prima fase certa è riconducibile alla prima metà del secolo, e di un monastero di età medievale abbandonato definitivamente nel 1593, quando le monache Clarisse si trasferirono all’interno del contesto urbano nel quartiere di Santa Eulalia (attuale Ospedale vecchio).

Si devono al compianto professor Nino Lamboglia (1912-1977) le prime esplorazioni del sito effettuate nel 1934, proseguite con la significativa campagna del 1938-’39 e nel 1971. Questo grande archeologo, che si prodigò a diffondere e ad estendere all’archeologia classica e medievale il metodo stratigrafico nelle indagini di scavo, proprio nel San Calocero faceva le prime esperienze di archeologia stratigrafica.

La Soprintendenza per beni archeologici della Liguria nel periodo compreso tra il 1985 e il 2008 ha dato particolare rilievo all’attività di ricerca, tutela e valorizzazione del complesso di San Calocero nell’ottica di restituire il sito e la sua conoscenza al più vasto pubblico.

Per prenotare la visita gratuita ed avere maggiori informazioni è possibile contattare l’indirizzo di posta elettronica  sba-lig.servizioeducativo@beniculturali.it oppure telefonando al numero 010 2718246.

CLAUDIO ALMANZI

Published by:

Parco dei Mostri di Bomarzo Il bosco delle meraviglie

 Parco dei Mostri di Bomarzo Il bosco delle meraviglieUna passeggiata nel Parco dei Mostri potrebbe essere una meta per Hallowen, senza nulla togliere alla sacralità del luogo.

 Il cosiddetto Parco dei Mostri o Sacro Bosco di Bomarzo, in provincia di Viterbo, é un complesso monumentale situato alle pendici di un vero e proprio anfiteatro naturale. Bomarzo è un piccolo borgo posto sulla sommità di una roccia di tufo. La conformazione del territorio è tipica di questi luoghi.

Bomarzo è a tutti conosciuta per il fantastico Parco dei Mostri situato a circa un chilometro di distanza dal centro dell’abitato.  Il parco venne fatto costruire dal 1552 al 1580. Fu ideato dall’architetto Pirro Ligorio su commissione del Principe Pier Francesco Orsini detto Vicino in come ricordo d’amore per la morte della moglie Giulia Farnese. Le sculture venivano scavate nei mastodontici blocchi di peperino che un po’ dappertutto si trovano nella valle .
E dai massi prendono vita animali giganteschi, eroi omerici o semplici sirene o dee romane. 

All’interno del parco risalta il tempio dorico ottagonale e una grande maschera con la bocca spalancata con cui si voleva raffigurare la porta dell’Ade, e ancora la tartaruga e tante altre incredibili sculture raffiguranti mostri enormi.

Il parco dei Mostri di Bomarzo è, in genere, aperto tutto l’anno con ingresso a pagamento.

Per informazioni

Parco dei Mostri
loc. Giardino s.n.c
01020 Bomarzo
(VT) Italy
Tel./fax 0761/924029
E-mail: info@parcodeimostri.com

Published by:

Firenze: Bicycle Film Festival – 26/29 settembre 2013

BICYCLE FILM FESTIVAL arriverà per la prima volta a Firenze dal 26 al 29 settembre. Film, concerti, arte, design, contest, tutto per celebrare l’universo in continuo mutamento del ciclismo urbano.

Firenze: Bicycle Film Festival - 26/29 settembre 2013Anche l’azienda di biciclette Wilier Triestina parteciperà a questa importante kermesse esponendo nella cornice della Stazione Leopolda, la city bike Pontevecchio nella versione Lime. Pontevecchio è la single speed che strizza l’occhio alle tendenze degli ultimi anni in termini di colorazione e scelta dei componenti senza però dimenticare le radici pronfonde che legano Wilier Triestina con la città dove è nata nel 1906. Pontevecchio è infatti l’emblema storico di Bassano del Grappa, ridente cittadina ai piedi delle prealpi venete che ha visto nascere Wilier Triestina oltre 107 anni fa.

Un imperdibile appuntamento accoglierà così tutti gli appassionati delle due ruote, proprio nei giorni in cui si svolgeranno i Mondiali di Ciclismo. Due modi diversi di pensare e vivere le due ruote, ma un’unica passione che coinvolge e unisce migliaia di persone da tutto il mondo.

Published by: