EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Daily Archives: September 14, 2013

21-28 settembre 2013: settimana gastronomica in Val Gardena

21-28 settembre 2013: settimana gastronomica in Val GardenaUn’interessante iniziativa, per chi sceglie di trascorrere una settimana di vacanza nel mese di settembre in montagna, è la “Settimana gastronomica” in Val Gardena. La Val Gardena, infatti, propone una piacevole esperienza di sette giorni, dal 21 al 28 di settembre, tra sagre, feste, escursioni e gite culinarie.

Il programma prevede, il 22 settembre, la partecipazione alla Sagra del paese di Selva Gardena, con concerto della banda musicale in Piazza Comunale e la possibilità di assaggiare i tipici krapfen gardenesi ripieni di papavero.
Sempre il 22 Festa di montagna sull’alpe Col Raiser, con S. Messa presso la Chiesetta Fermeda, alle ore 14.30, accompagnata dal coro maschile Sasslong, con la partecipazione dei costumi gardenesi.

Il 26 settembre, alle ore 10.00, appuntamento alla stazione a valle della cabinovia dell’Alpe di Siusi per l’Escursione gastronomica con la bicicletta elettrica (E-Bike). Un giro panoramico e culinario in sella a una E-bike, per ammirare un panorama unico, gustando specialità locali.

Il 27 settembre sarà il momento della Gita culinaria nelle baite dell’Alpe Mastlé, un’escursione gastronomica tra varie baite, con punto di ritrovo presso la Cabinovia Col Raiser (stazione a valle) – S. Cristina, alle ore 9.00.

Inoltre, nell’offerta è inclusa la Val Gardena Card, per 6 giorni e la “Mobilcard Alto Adige”. Il prezzo della proposta, a seconda del trattamento e della struttura scelta, va da 350,00 a 840,00 euro.

Published by:

Eno-vacanze di settembre

Eno-vacanze di settembrePer gli appassionati dell’enologia, settembre è mese migliore per concedersi una vacanza. Infatti è il mese della vendemmia ed è un susseguirsi di feste dedicate all’enogastronomia. Ma se si volesse passare qualche giorno in maniera un po’ più originale, diverse aziende vinicole italiane ed europee aprono le porte a chi avesse il desiderio di raccogliere l’uva e partecipare alle prime fasi di lavorazione del vino. Ecco alcune idee che potrebbero venire utili.

In Italia, molte aziende regionali aderenti al Movimento Turismo del Vino accolgono i visitatori organizzando, per loro, eventi, come concerti, spettacoli e mostre d’arte, oltre che renderli partecipi alla vendemmia e alla pigiatura dell’uva.

In Franciacorta, dal 28 al 29 settembre, si apre il Festival del Franciacorta in Cantina, durante il quale vengono proposte, agli eno turisti, alcune attività con momenti dedicati, che vanno dalla camminata tra arte, cantine, vigneti che si tiene il 29 settembre con partenza da Corte Franca alle 9.30, ai tour gratuiti in minibus, della durata di 3 ore, con visita di alcune cantine e degustazione dei loro prodotti.
Anche per chi ama la bicicletta ci sono gli itinerari guidati, con partenza alle 14.00 dal Campeggio del Sole di Iseo, con sosta nelle cantine del luogo; in più Nordic Walking fra le vigne ed escursioni notturne con degustazioni. Ristoranti e agriturismo hanno elaborato, per l’occasione, gustosissimi menù dedicati alla vendemmia.

E per chi desiderasse soggiornare qualche giorno in Franciacorta e partecipare pienamente alla manifestazione, la Strada del Franciacorta propone diversi pacchetti week-end in agriturismo o hotel. Per maggiori informazioni, clicca qui 

Ancora nel nostro Paese, ad Alba, nel cuneese, il 29 settembre, si terrà la Festa del vino. Nel centro storico di questo paese longarolo vi saranno molti espositori con i prodotti vinicoli più rappresentativi delle langhe e del Roero, cantine, botteghe del vino e diverse associazione di produttori. Poi, dalle ore 14.00 alle ore 20.00, i produttori proporranno, in degustazione, le loro produzioni.

Dai vigneti italiani, passiamo ad alcune realtà vinicole europee. La Hotels.com propone un tour enologico europeo nelle più importanti tenute vinicole di Spagna, Francia e Grecia, soggiornando nei migliori hotel del luogo.
Prima tappa è Elciego, nella regione spagnola de La Rioja, dove si potrà visitare  il Museo Vivanco, uno dei più grandi musei europei dedicati al vino. L’alloggiamento sarà presso l’Hotel Marqués de Riscal,  caratterizzato da una facciata dalle sfumature che ricordano il vino rosso di quelle terre.

La meta successiva dell’itinerario è  Lorgues, in Provenza, dove si potranno visitare i circa 120 ettari di vigneti del Château de Berne, un hotel a 5 stelle, con visite guidate alla scoperta dei segreti di questa produzione vinicola; una meta imperdibile per gli amanti del vino. Infine si vola a Messarià,  sull’isola di Santorini, in Grecia. Qui si soggiornerà  al resort Markezinis Suites, un’antica residenza privata ristrutturata e trasformata in un piccolo e lussuoso hotel. Nel suo Win Bar si potranno gustare i migliori vini locali, oltre al Markezinis Mansion Santorini, prodotto nei vigneti di proprietà del resort.

Published by:

White Circus on the sea: lo sci sbarca in Slovenia

White Circus on the sea: lo sci sbarca in SloveniaWhite Circus on the Sea: il 14 ottobre lo sci sbarca a Portorose!
Con la stagione balneare in chiusura, la costa slovena ospiterà per la prima volta nella sua storia un evento sciistico insieme alle star delle piste innevate del passato.

Splendide giornate di caldo e sole anche in autunno, a Portorose!
Famosa per la sua offerta benessere quanto per le sue spiagge e la sua frizzante vita notturna, qui sorgono gli hotel della catena Bernardin Group, gruppo alberghiero leader della costa slovena dove il concetto di ospitalità si traduce in ben 11 strutture che spaziano dalle 3 alle 5 stelle, con servizi e strutture di vario tipo capaci di soddisfare la clientela più disparata. Con il piacere di prolungare un bagno in mare ancora a ottobre, lo sci e il nuoto non saranno mai così vicini quest’anno!

Il 14 ottobre 2013, la costa slovena ospiterà infatti per la prima volta un evento capace di unire due sport così diversi, simboli di due stagioni teoricamente agli antipodi, l’inverno e l’estate. Verrà infatti montata una speciale pista di discesa aperta ai più piccoli nella laguna del St. Bernardin Resort da Elan – il celebre marchio sloveno di attrezzature sciistiche – che, in collaborazione con il comune di Portorose e Bernardin Group stesso, organizzerà il White Circus on the Sea.

Una giornata particolare che inizierà alle ore 12 con una tavola rotonda dal titolo “I bambini e lo
sport”, seguita dall’inaugurazione della pista alle 12.30 da parte del sindaco di Pirano. Fino alle 14.30, i bambini dai 4 ai 6 anni potranno sciare fianco a fianco con leggende slovene dello sci del passato come Filip Flisar, Bojan Križaj, Glen Plake, Christian Mayer, Urška Hrovat, Davo Karničar e molti altri, mentre dalle 18 alle 20.30 sarà la volta dei bambini dai 7 ai 9 anni, impegnati in una sfida mozzafiato.

Published by:

Carinzia: in bicicletta in Val Gail

Carinzia: in bicicletta in Val GailLa Carinzia è una bellissima regione austriaca che, grazie alla natura e ai suoi stupendi paesaggi, offre splendidi itinerari da percorrere in bicicletta. Un viaggio consigliato anche alle famiglie con bambini, perchè permette di vedere e visitare castelli medievali e parchi. Ecco un piacevole percorso che porta in luoghi molto originali e divertenti.

Partendo da Kötschach-Mauthen, graziosa cittadina nell’Alta Valle della Gail, si percorre la pista ciclabile che costeggia il fiume Gail, un torrente adatto per le discese in gommne o in kajak, attraversando piccoli paesini e una campagna con animali al pascolo, campi di mais e di girasoli. La prima sosta la si può fare a Tropolach, ai piedi del monte Nassfeld ( Pramollo), che da il nome al comprensorio sciistico invernale. Qui, chi volesse provarMillenium Express,Tropolach,Pressenger Seee 11 chilometri di adrenalina pura, può salire con una moderna cabinovia, la Millennium-Express, fino al passo dell’omonimo monte e scendere a valle attraverso un ripido sentiero.

Proseguendo sulla ciclabile, si arriva a Hermagor, una cittadina molto turistica, piena di negozi e di bellissime case molto curate. Qui è interessante visitare il castello Lerchenhof.  Lasciata Hermagor, si giunge al Pressenger See, vicino al quale si trova un parco divertimenti molto insolito, ideato da una ex maestra elementare per stimolare e far giocare i bambini: l’Erlebnispark. Nel parco  si trovano ruspe, benne, gru elettriche a misura di bambino, i quali potranno dedicarsi a lavori di scavo e quant’altro, unendo il divertimento all’apprendimento. Poi, dopo questa fatica ciclistica e lavorativa, si ci può tuffare nel lago che, grazie alla temperatura molto gradevole delle sue acque (28°), lo fanno uno dei laghi più balneabili dell’Austria. La giornata è giunta così al termine e per ritornare a Kötschach-Mauthen, si può caricare la bicicletta sul treno e godersi in tragitto in tutto relax.

Published by:

Finale Ligure “Rewind” Oratorio De’ Disciplinanti – Finalborgo

Finale Ligure "Rewind" Oratorio De' Disciplinanti - Finalborgo<< Rewind” è un tema “attuale”, soprattutto se rapportato al periodo particolarmente complesso e ostico per il sempre più fragile “sistema” della nostra Arte moderna.

Attraverso l’arte e le sue espressioni gli artisti del Circolo si prefiggono l’obiettivo di far comprendere alla gente quanto sia essenziale “fare un passo indietro” e vivere una vita in cui al centro ci sia il benessere dell’Uomo e non solo i beni materiali, come invece accade tuttora.

Saranno presentate al pubblico opere pittoriche, scultoree, ceramiche, fotografiche, di video-art ed installazioni aventi lo scopo di stimolare le persone a dare alla propria vita una “svolta”, un andamento diverso da quello attuale, per poter affrontare il periodo critico che stiamo vivendo, sia sotto il profilo economico, che etico e psicologico, e ritrovare l’equilibrio.

Noi tutti abbiamo vissuto per anni “sopra le righe”, incuranti delle gravi conseguenze sull’economia e sull’ambiente ed ora dobbiamo rivedere il nostro stile di vita e “ridimensionarci”, cioè, come dice il titolo della mostra, “riavvolgerci” attorno ai veri valori esistenziali, tramandatici di generazione in generazione dai nostri avi.

eventi collaterali
Domenica 15 settembre 2013, alle ore 21.00, nella piazzetta antistante l’Oratorio De’ Disciplinanti a Finalborgo, avrà luogo “Dipingere la musica, suonare la pittura”performance in seno al progetto artistico “The BEAT ART concept”, di Rudy Mas (Rudy Mascheretti), Deejay Artist, con l’accompagnamento della violinista Simona Mana. in arte Lady Violin. L’evento, fortemente voluto dal Circolo ed appositamente organizzato, sarà il momento conclusivo della giornata inaugurale della mostra d’Arte Contemporanea “<< Rewind”.

Rudy Mascheretti e la sua “Beat Art”, accompagnato al violino dalla talentuosa musicista Simona Mana, si esibirà in una performance di un’ora circa, durante la quale l’artista alassino darà vita ad uno spettacolo unico nel suo genere, mixando la sua musica e, contemporaneamente, dipingendo una grande tela “live”, opera che verrà poi esposta all’interno del mostra per tutta la durata del periodo espositivo.

date: dal 15/09/2013 al 06/10/2013

orari da martedì a domenica dalle 15.00 alle 20.00, lunedì chiuso

inaugurazione domenica 15 settembre 2013 ore 19.00

sede espositiva
Oratorio De’ Disciplinanti
Complesso Monumentale di S. Caterina – Finalborgo
17024 Finale Ligure (SV)
mail info@amicinellarte.it
web www.mclee.org

Ulteriori info sull’evento sono reperibili nel sito www.rudymas.com.

Published by:

“Via dei Formaggi delle Dolomiti” Fiera Di Primiero venerdì 20 settembre domenica 22 settembre 2013

Via dei Formaggi delle Dolomiti” Fiera Di Primiero venerdì 20 settembre domenica 22 settembre 2013Fiera Di Primiero, Trento  da venerdì 20 settembre 2013 a domenica 22 settembre 2013, si può “percorrere” la “Via dei Formaggi delle Dolomiti”, un percorso ghiotto nei pressi di Trento, nei paesi dell’alta Valle del Primiero, dove è possibile seguire le mucche adornate da collane di fiori, rami d’albero e i classici campanacci, mentre si assaggiano i migliori prodotti dell’alpeggio e si saluta così l’arrivo del mite autunno.

Un itinerario gastronomico che coinvolge  operatori , aziende produttrici, ristoranti, rifugi, botteghe, hotel e musei della Val di Fassa, Val di Fiemme e Primiero. Il filo conduttore di questo progetto è la ricca produzione casearia che trova espressione in queste magnifiche valli, insieme ad una serie di prodotti tipici di nicchia frutto di una comunità che ha voluto mantenere inalterati i ritmi di vita.

La “Via dei Formaggi delle Dolomiti”può portare, infatti, alla “Desmontegada” di Primiero, ghiotta occasione per assaggiare la migliore produzione casearia della zona ma anche vero e proprio tuffo nel passato. O forse nell’eterno, perché, in alcune zone del Trentino, certe tradizioni sembrano non dover mutare mai. La “Desmontegada” del Primiero, ogni anno gli ultimi giorni di settembre, è un rito – e un appuntamento – vecchio come il mondo: ogni anno le mucche, in ritiro negli alpeggi estivi, col finire dell’estate scendono a valle.  La suggestiva ricorrenza non ha subìto variazioni negli anni: tutte le mucche vengono adornate da collane di fiori e rami d’albero e ai capi più belli spettano campanacci preziosi e finemente decorati. Così imbellite, le vacche vengono fatte sfilare per le vie dei paesi dell’alta Valle del Primiero.

Il Comitato Tradizione e Cultura di Siror insieme all’Associazione Tonadighi Strighi e all’Unione Allevatori della Valle del Primiero, hanno deciso da alcuni anni di condividere e far conoscere questa usanza così antica, ma ancora così suggestiva, per dare la possibilità anche a chi non conosce le tradizioni contadine di montagna, di riscoprire atmosfere e abitudini di un tempo.

 

Published by: