EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Daily Archives: September 5, 2013

Villa Verde Iincontro con Giuliano Giuliani, padre di Carlo

Villaverde Iincontro con Giuliano Giuliani, padre di CarloSabato 14 Settembre alle ore 18,30 presso la sala consiliare del Comune di Villa Verde l’amministrazione comunale di Villa Verde, la Biblioteca Comunale, la Biblioteca Gramsciana e la Pro Loco organizzano l’incontro con Giuliano Giuliani, padre di Carlo Giuliani, che presenterà il suo nuovo libro.”Non si archivia un omicidio” per capire bene ciò che è successo a Genova e in piazza Alimonda 12 anni fa.Coordinerà Walter Falgio.
In occasione dell’evento l’artista Francesco Casale dalle 15 alle 19 realizzerà un’opera alla Lavagna.
Programma: Ore 18,30: Presentazione del libro “Non si archivia un omicidio” con Giuliano Giuliani e Walter Falgio.
Segreteria organizzativa: 0783939269 / 3493946245

Published by:
Consigli Liguria

Finale Ligure Ubuntu bar del mondo equo solidale: programmi ed iniziative per Settembre

Finale Ligure  Ubuntu bar del mondo equo solidale: programmi ed iniziative per SettembreProseguono sulla passeggiata finalese gli appuntamenti culturali organizzati da Ubuntu, il famoso Bar del Mondo che propone prodotti equo solidali e propugna una più appropriata coscienza nel consumare le materie prime. Venerdì 6 verrà inaugurata ( alle ore 20 e 30) la mostra fotografica “ Italians” di Virginio Bottaro, mentre alle 21 sarà presentato il libro “ Il complesso di Penelope” di Laura Cima. Ci sarà anche la stessa autrice che risponderà alle domande dei lettori.

Lunedì sera, dalle ore 19 alle 21, è in programma: “ M’illumino di meno”, aperitivo a lume di candela, mentre alle ore 21 a cura dell’ associazione “ Energetikamente” si parlerà di di Dinamiche di compensazione familiare. Martedì 10 ci sarà la “ Cena turca” con il famoso Cacik Ottomano. Ma non è finita perchè prima della chiusura dell’estate finalese sono programmati, sempre da Ubuntu, ancora diversi interessanti appuntamenti.

Il 14 settembre verrà organizzato un pullman ( partenza alle ore 13 e 30 ) per partecipare alla decima marcia per la giustizia Agliana – Quarrata, con Don Luigi Ciotti e la ministra dell’integrazione Cecile Kyenge. Il 16 sarà riproposto, con gli stessi orari, “ M’ilumino di meno”, mentre il 17 Ubuntu propone la “ Cena Bengalese” con il celebre Pakora di verdure, cui seguirà una presentazione del libro di Muhammad Yunus “ Microcredito e socialbusinnes. E noi cosa c’entriamo?”, a cura di Stefano De Palo: “ L’ Ubuntu- ci ha detto Tiziana Bonora- si propone quale luogo ideale per avvicinare le persone ai percorsi che ognuno può intraprendere per rendere questo mondo migliore, cominciando dalle piccole cose.

Il bar può essere il punto di incontro di molti e propone svariati stimoli culturali da mostre d’arte a laboratori di ‘altra economia’, da incontri con personaggi a riflessioni sul consumo critico. Crediamo nel valore della legalità, nell’ importanza della centralità della vita, nell’importanza della finanza etica, nell’indispensabile tutela dei diritti umani e della biodiversità. Ubuntu può essere il luogo dove riflettere insieme sulla qualità dei nostri cibi, sul nostro potere di controllo sulla filiera, sulle informazioni su come questi cibi vengono prodotti, coltivati, trattati, sugli impatti che essi hanno negli ecosistemi e nelle società di provenienza, per effetto della globalizzazione, è praticamente annientata”.

Il 23 settembre, dalle 16 alle 18, sarà aperto da Ubuntu lo sportello informativo della Banca Etica ed a partire dalle 19 ci sarà una nuova edizione di “ M’illumino di meno”. Infine il 26 settembre, alle ore 21, esperti di Retenergie e volontari saranno a disposizione per chiarimenti riguardo alle bollette elettriche e sui temi generali riguardanti l’ energia etica.

CLAUDIO ALMANZI

Published by:

Ad Albissola Marina personale di Sergio Sarri

Ad Albissola Marina personale di Sergio SarriOMAGGIO A SARRI PER RICORDARE GLI ANNI D’ORO DELLA SFIDA ARTISTICA FRA CALICE ED ALBISSOLA
ALBISSOLA MARINA- Appuntamento da non perdere sabato 14 settembre ad Albissola Marina ( inaugurazione alle ore 18). A distanza di quarant’anni dalla ‘sfida’, non culturale, ma calcistica, tra artisti “calicesi” ed “albisolesi”, Sergio Sarri fa ritorno, carico di un curriculum eccezionale, ad Albissola Marina, con una personale fortemente voluta da Franco Balestrini, instancabile protagonista del settore da decenni. L’antologica, curata da Armando d’Amaro e Riccardo Zelatore, presenta una serie di opere, alcune inedite, altre già esposte in Europa e negli Stati Uniti.

Verrà presentato il Sarri creatore di irreali zone di confine fra l’autentico ed il vagheggiato, tipiche dell’artista torinese, in perenne ricerca e rielaborazione.“ Andataeritorno” è il titolo della mostra che vuole ricordare come negli anni Sessanta l’ incontrastato dominio di Albissola, già definita “Libera Repubblica delle Arti” da Marinetti, sbarcatovi con i futuristi negli anni Trenta-, viene minato dalla colonia calicese, che va espandendosi intorno ad Emilio Scanavino. “ A distanza di pochi chilometri – dice Armando D’ Amaro, uno dei curatori- l’uno sul mare, l’altro tra il verdeggiante entroterra, nei due borghi era un pullulare di pittori e ceramisti, che lavoravano confrontandosi anche con critici e letterati.

Una fucina continua di eventi, incontri nelle gallerie, o nelle case-studio, in scaturivano occasioni per scambi di idee, o forti litigi a suffragare grandi amicizie e tanta convivialità. Partite a bocce ed a biliardo, bagni, in mare o nel Pora, scherzi passati alla storia, colazioni al ‘Testa’ o mangiate da ‘Viola’. Insomma un’età aurea, un periodo unico: nel parlare con chi “c’era” si viene infatti travolti da un’onda di aneddoti”.

Allora non esisteva neppure una vera rivalità tra i due ‘luoghi artistici. Comunque per dare una qualche soddisfazione a chi ne era sostenitore, nei primi anni Settanta si organizzò una sfida, appunto non culturale ma calcistica, tra gli artisti delle due realtà, con ‘andata’ a Calice e ‘ritorno’ ad Albissola. “ Nelle fotografie dell’epoca – dice Mihaela Anitoaie, critica d’arte- Lam e Mondino, Fabbri e Sarri, Bocca e Arroyo, Rossello e Stefanoni, alcuni fra i tanti protagonisti di quell’epoca d’oro per l’arte ligure, sorridono tutti, ed a ragione. Giovani e meno giovani hanno contributo con il loro entusiasmo e le loro sfide a costruire un muro maestro della storia dell’arte, arte che influenzano ancora oggi. La personale che inaugureremo sabato 14 settembre è dedicata a Sergio Sarri, uno di quei grandi protagonisti”.

A distanza di quarant’anni Sergio Sarri che sostiene “allora anche a Calice c’era il mare” ritorna, portando con sé un curriculum eccezionale, ad Albissola Marina con una antologica al Centro Culturale d’Arte Contemporanea, curato da Riccardo Zelatore, di Franco Balestrini, appassionatamente attivo nel settore da decenni. Le opere in mostra testimoniano l’ invidiabile congruenza dell’artista torinese: i suoi ‘cicli’, colti e raffinati nell’esecuzione, si sono succeduti seguendo un progetto critico comunque fedele alla rappresentazione di ‘non luoghi’ retti dalle incoerenze sociali. Infatti Sergio, con mano assolutamente personale, pur rinnovandosi, da sempre ci illustra una realtà straordinaria, parallela ma referente all’effettiva, che ora confonde ora conferma le nostre certezze e le nostre inquietudini. La mostra resterà aperta fino al 12 ottobre con il seguente orario: tutti i giorni ( domenica esclusa) dalle 16 e 30 alle 18 e 30.
CLAUDIO ALMANZI

Published by:

Asti Festival delle Sagre 7 – 8 Settembre in Piazza Campo del Palio

Asti Festival delle Sagre 7 - l'8 Settembre in Piazza Campo del PalioIl Festival delle Sagre si terrà ad Asti il 7 e l’8 settembre in Piazza Campo del Palio.

Il Festival delle Sagre è la grande festa di fine estate, fatta di sapori autentici, prezzi onestissimi e grande partecipazione. Da 39 anni si celebra ogni seconda domenica di settembre, sotto il segno della Douja d’Or, una grande giornata di festa che è stata definita “la più vera rappresentazione di vita contadina”.
Sarà l’occasione di scoprire una delle più belle città del Piemonte, Asti, uno scrigno di arte ed armonia inserito in un paesaggio incantevole, nei giorni di una delle feste vi proporranno un menu di 21 antipasti, 20 primi, 12 secondi e 33 dolci, tutte specialità del territorio proposte a pochi Euro e, naturalmente, con ogni piatto viene offerto un bicchiere di vino o, con i dolci, di Moscato.

Oltre 40 pro-loco della provincia di Asti propongono le loro specialità gastronomiche, accompagnate da vini DOC astigiani, nel ristorante all’aperto che è arricchito dai caratteristici bicchieri di vetro da osteria, dai piatti di carta e dalle posate di materiale biodegradabile, simbolo del passato e del futuro allo stesso tempo. Tutto l’insieme è all’insegna di allegria e gioiosità che renderanno il Festival delle Sagre una giornata memorabile.

C’è anche una magnifica e caratteristica sfilata che si snoda per le vie della città, animata da più di tremila figuranti in autentici abiti d’epoca, trattori, arnesi del mestiere, che rappresentano i valori e le tradizioni di questa magnifica terra. La sfilata è l’appuntamento fisso per coloro che ogni anno vogliono assaporare il gusto delle cose semplici di un tempo, dei personaggi della campagna che mantengono vive nella storia quelle consuetudini che affondano le radici in queste colline.

Published by:

A Gozzano, sul lago d’Orta, sagra settebrina

A Gozzano, sul lago d'Orta, sagra settebrinaCortili tipici,antichi mestieri,spettacoli, molti stand di degustazione, attrazioni, musica, momenti culturali, rievocazioni storiche, visite ai vari palazzi nobiliari e alle Chiese del luogo, questo è tutto ciò che viene proposto alla Sagra Settembrina del Lago D’Orta che si svolgerà a Gozzano, in provincia di Novara, domenica 15 settembre.

Dalle 10.30 alle 19.30, il centro storico di Gozzano, tra i profumi e i sapori dell’enogastronomia tipica del luogo, si animerà con musiche, balli, rievocazioni storiche e momenti d’intrattenimento. Un simpatico trenino porterà i visitatori in un tour per le vie del paese fin sul colle del Castello. Durante il tragitto si potranno degustare i prodotti tipici ed i vini delle colline novaresi, oltre ai piatti tipici dell’alto novarese.

Fra i momenti musicali ricordiamo il  Country Place con i Rock and Roll Jelly e balli occitani  con a musica dei Farfadet Trad, mentre alle 18.00, nella piazza del paese, ci sarà un concerto dal vivo con il gruppo La Sornette una delle band più conosciute di musica folk d’autore, un viaggio che spazia dalle musiche provenzali a quelle bretoni, irlandesi e al country americano. . Inoltre, i colori e le musiche dell’Africa e sfilate di moda.

L’ingresso alla kermesse è a pagamento,12 euro gli adulti e 5 euro i bambini dai 3 ai 10 anni. Il biglietto da anche la possibilità di super sconto sul biglietto per un tour speciale, organizzato dalla  Navigazione Lago d’Orta, sul lago, con  visita all’Isola di San Giulio, Orta e rientro a Pella.

Published by:

Diamante “Peperoncino Festival” Evento gastronomico dedicato al peperoncino, dal 11 al 15 Settembre

Diamante "Peperoncino Festival" Evento gastronomico dedicato al peperoncino, dal 11 al 15 SettembreA Diamante(Cosenza) sullo splendido litorale della Calabria dal 11 al 15 Settembre si terrà il “Peperoncino Festival”, evento gastronomico dedicato al peperoncino, ingrediente fondamentale della cucina calabrese.
Il centro della manifestazione è il lungomare di Diamante che con il suo suggestivo panorama accoglie una miriade di stand gastronomici che vengono ogni anno visitati da migliaia di turisti. Il festival non ha come palcoscenico solo il lungomare ma tutto il paese coinvolgendo i luoghi caratteristici di questo centro marino Calabrese. Oltre alla presenza di numerosi stand gastronomici il Peperoncino Festival comprende attività di intrattenimento e culturali, che spaziano dall’arte al cinema, dalla medicina alla satira.

In particolare rilievo ci sono le finali dei campionati nazionali di Satira dal Vivo e dei Mangiatori di Peperoncino. E ancora libri, cabaret, la premiazione della migliore tesi di laurea sul peperoncino, convegni medici e la Rassegna del Cinema Piccante. Rocco Papaleo sara’ il testimonial della ventunesima edizione del Peperoncino Festival , con Gianni Pellegrino spegnera’ in Piazza Municipio le ventuno candeline inaugurando cinque giornate di allegria e gastronomia piccante.

Novita’ assoluta la manifestazione “Cosplay piccante” organizzata in collaborazione con Romics. I personaggi piu’ piccanti di fumetti, cartoon e videogiochi si sfideranno con le loro rappresentazioni.  Per la prima volta ci sara’ al Festival un concorso di giovani chef. Altra novità la “Red hot dress peppers”  che sara’ realizzata per la prima volta in collaborazione con Moda Movie. Sul palco di Piazza Municipio a Diamante sfileranno dieci abiti ispirati al peperoncino, realizzati dagli artisti calabresi dell’Accademia di Brera con la partecipazione degli studenti degli Istituti “Leonardo da Vinci” e “Nitti” di Cosenza.

Negli stand di “Mondopic”, la Fiera mondiale del peperoncino, saranno presenti per la prima volta le delegazioni del Brasile, dell’Austria e dell’Argentina che presenteranno le loro specialita’ col peperoncino. Al Teatro dei ruderi di Cirella sara’ presentato il nuovissimo “Negroni al peperoncino”, un drink che unisce il classico gusto del Negroni alla saporita sensazione del piccante. Sara’ presente Filippo Mori patron del “Club del Negroni” che custodisce a Viareggio la ricetta segreta del drink.

Il Festival del Peperoncino è ideato dall’Accademia Nazionale del Peperoncino, l’ingresso è gratuito.

Per ulteriori approfondimenti:

Il Peperonocino a Diamante

Accademia Nazionale del Peperoncino

Published by: