EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Daily Archives: September 2, 2013

Ghilarza il 6 e il 7 settembre 2013, il seminario internazionale di studi gramsciani “Per Gramsci”

Ghilarza il 6 e il 7 settembre 2013, il seminario internazionale di studi gramsciani "Per Gramsci"Si terrà nella Torre Aragonese di Ghilarza il 6 e il 7 settembre 2013, il seminario internazionale di studi gramsciani Per Gramsci.

Contestualmente verrà presentato al pubblico il progetto di GHILARZA SUMMER SCHOOL – Scuola internazionale di studi gramsciani.

Il convegno verrà aperto, il pomeriggio del 6 settembre, da un seminario metodologico sui Quaderni del carcere, con le relazioni di Fabio Frosini (Università di Urbino) e di Giuseppe Cospito (Università di Pavia). La mattina del 7 settembre si terrà un seminario sulla dialettica egemonico/subalterno, con le relazioni di Peter D. Thomas (Brunel University ‒ London) e di Cosimo Zene (School of Oriental and African Studies ‒ University of London).

Parteciperanno alle due giornate seminariali Gianni Francioni (Università di Pavia), Joseph A. Buttigieg (University of Notre Dame, Indiana, presidente della IGS ‒ International Gramsci Society), Gianni Fresu (Università di Cagliari), Dora Kanoussi (Benemérita Universidad Autónoma de Puebla, México), Mauro Pala (Università di Cagliari) e Giancarlo Schirru (Università di Cassino).

Il mattino del 7 settembre, alle ore 12, Gianni Francioni presenterà, insieme ad Antonello Arru (Presidente del Banco di Sardegna) e ad Antonello Cabras (Presidente della Fondazione Banco di Sardegna), e agli altri estensori del progetto, la Ghilarza Summer School ‒ Scuola internazionale di studi gramsciani e la sua prima edizione, che si svolgerà a Ghilarza nel settembre del 2014.

La GSS è un’iniziativa della Casa Museo Antonio Gramsci di Ghilarza, con la partecipazione istituzionale della Fondazione Istituto Gramsci e della IGS ‒ International Gramsci Society. Si svolgerà a Ghilarza con cadenza annuale. I partecipanti saranno selezionati tra giovani studiose e studiosi, di qualsiasi nazionalità e provenienza, che abbiano già svolto ricerche su Gramsci. Per i più meritevoli tra i candidati sono previste delle borse di studio.

La Ghilarza Summer School ‒ Scuola internazionale di studi gramsciani si avvale del generoso finanziamento della Fondazione Banco di Sardegna, che si è mostrata particolarmente attenta e interessata ad un’iniziativa di rilievo internazionale, che si auspica avrà un forte impatto a livello locale, regionale e nazionale.

L’associazione Casa Museo di Antonio Gramsci di Ghilarza

e/mail: casagramsci@gmail.com

www.casagramscighilarza.org

Published by:

Capri diventa arcobaleno “Capri Rainbow 2013” Ecco il Programma

Capri diventa arcobaleno "Capri Rainbow 2013"Capri, l’isola azzurra diventa arcobaleno.  Capri Rainbow è un evento Gay della durata di 3 giorni che coinvolgerà tutta l’isola: operatori turistici, esercizi commerciali, servizi della cultura e del divertimento.
Dal 6 al 9 settembre l’isola dei profumi inebrianti, del sole, degli artisti, degli antichi
sapori, in occasione del “Capri Rainbow 2013”, esploderà di atmosfere color arcobaleno.

”Capri Rainbow” è il tema della kermesse dedicata al turismo gay che, da venerdì prossimo, vedrà per tre giorni iniziative culturali, dibattiti, spettacoli e altri eventi nel segno della vacanza delle persone omosessuali: un tema che – dice il giornalista Alessandro Cecchi Paone, tra i protagonisti della manifestazione – ”in Italia non rappresenta solo una questione di diritti negati, ma anche una grande potenziale chance di sviluppo finora ignorata”.

Programma Primo Giorno

Aperitivo in “Piazzetta”
Il benvenuto e il primo incontro tra gli ospiti del “Capri Rainbow 2013” non poteva che avvenire in uno dei salotti a cielo aperto più famosi del mondo: la piazzetta di Capri.
Qui nel cuore dell’isola azzurra, per l’occasione vestita di nuovi colori, avrà luogo il nostro aperitivo.
Musica e antichi silenzi
Un concerto nella costruzione storica più antica di Capri: la Villa San Michele Axel Munthe.
Qui i nostri ospiti potranno godersi la meraviglia del luogo e assistere ad un concerto del Maestro Antonello Cascone.
It’s Time to Party
Popolo del Capri Rainbow date sfogo al vostro spirito libero! Tutti i nostri ospiti potranno avere accesso gratuito ai locali notturni dell’isola ovvero alle discoteche o alle cosiddette “taverne”.Qui in onore del “Capri Rainbow” il personale del locale indosserà la nostra divisa dai colori arcobaleno e i barman daranno vita ad un drink inventato per l’evento.
Ore “+infinito”: colazione al Bar Alberto.
SECONDO GIORNO
Un trend in ascesa
Tutti coloro che avranno preso parte all’evento, albergatori, ristoratori, operatori turistici dell’isola etc … potranno incontrarsi alla sala Congressi del Capri Palace Hotel per confrontarsi sui temi relativi al turismo Gay.
I temi da affrontare potrebbero essere quelli relativi all’ opportunità del turismo Gay che oggi rappresenta il 7% dell’intero giro d’affari generato dall’industria del turismo.
Uno dei temi più importanti che varranno affrontati nel corso dell’incontro sarà quello riguardante il turismo omosessuale a Capri dal dopoguerra ad oggi.
All’incontro saranno presenti alcuni ospiti appartenenti al campo politico, della cultura e dello spettacolo.
Presenta e modera il convegno Alessandro Cecchi Paone.
Creatività dal mare
La location scelta per il nostro evento culturale è il centro polifunzionale Paradiso di Anacapri.
In questo contesto verrà realizzata una mostra fotografica, uno spettacolo teatrale e la proiezione di alcuni film documentario.
Sapore e Folklore
Un percorso tra bouganville, profumo di limoni e antichi sapori.
Nel meraviglioso borgo di Anacapri i nostri ospiti potranno attraversare il centro storico intraprendendo un vero e proprio viaggio enogastronomico tra i piatti tipici della tradizione caprese che racchiudono tutti gli incanti dell’isola.
Chef d’eccellenza sarà Renato De Gregorio (Chef Chaine des Rotisseurs).
Tra le strade invase dalle atmosfere più autentiche dell’Isola di Capri i presenti potranno scoprire piccoli atelier di sartoria napoletana, ritrovare la manualità di un calzolaio, lasciarsi entusiasmare dai colori e dal folklore che sbuca da ogni angolo del centro storico.
TERZO GIORNO
Un tuffo dove l’acqua è più blu
Nessun viaggio a Capri può dirsi completo senza un giro dell’isola in barca.
Un tour vai mare permetterà ai nostri ospiti di ammirare da vicino le coste frastagliate ricche di grotte dell’isola regalando loro una esperienza indimenticabile che solo la bellezza e l’atmosfera di Capri sanno dare.
Ai presenti potremo consentire una sosta per un tuffo nel mare blu cobalto dei Faraglioni, i “guardiani immobili dell’Isola di Capri”.
Saluti da Capri
Una cena buffet e un White Party nella splendida baia di Marina Piccola, in uno dei posti più esclusivi dell’isola: la Canzone del mare.
Immersi nella schiuma, galleggiando in una piscina a picco sul mare, in una dimensione totalmente White, lasceremo esplodere la libertà che solo la notte sa dare.
Un bagno di notte e un tuffo nel blu lasceranno il segno a chi ha amato la vita e Capri per 3 giorni.

Per info e adesioni:
sales@caprirainbow.it (+39) 328 07 48 379

www.caprirainbow.it

Published by:

A Bassano del Grappa fotografie e workshop

A Bassano del Grappa fotografie e workshopCresce l’attesa per la manifestazione diventata punto di riferimento per il mondo della fotografia in Italia: dal prossimo 14 settembre torna Bassano Fotografia, rassegna biennale giunta alla terza edizione, che riempirà di immagini, luci e colori la città di Bassano del Grappa.

Insieme alla manifestazione torna protagonista Manfrotto, leader mondiale nella realizzazione e distribuzione di supporti e accessori per l’industria dell’Imaging, che rinnova il sostegno alla rassegna realizzata con il patrocinio di Regione Veneto e Provincia di Vicenza, e nata dall’intensa collaborazione tra il Comune di Bassano del Grappa – Assessorato alla Cultura e alle Attività Museali -, l’Associazione Pro Bassano e Manfrotto, appunto.Insignita del riconoscimento ufficiale FIAF (Federazione Italiana delle Associazioni Fotografiche), l’iniziativa si colloca tra gli appuntamenti di maggiore spessore del calendario artistico-culturale italiano, vantando la collaborazione e partecipazione diretta di alcuni dei più prestigiosi fotografi a livello internazionale.

La manifestazione proporrà un programma articolato in diverse tipologie di appuntamenti – mostre, seminari e workshop che saranno ospitate nei luoghi e palazzi più belli di Bassano del Grappa, città della pedemontana vicentina, collocata allo sbocco della Valsugana, laddove il Brenta rallenta l’impeto del suo corso per distendersi nella placidità della pianura: il Museo Civico, Palazzo Bonaguro, la Chiesetta dell’Angelo, Palazzo Agostinelli, il Castello degli Ezzelini e tanti altri spazi in tutto il centro storico saranno coinvolti nella grande kermesse fotografica.

In particolare, a Palazzo Agostinelli la rassegna si aprirà con “Fotografi Dentro: Dal Reportage di Viaggio al Ritratto in Studio. Percorsi per Imparare a Fare Foto che Emozionano”,laboratorio previsto per sabato 14 e domenica 15 settembre a cura di Manfrotto School of Xcellence, punto di riferimento didattico all’eccellenza fotografica. Durante le due intense giornate, coordinate da Manfrotto con la propria School of Xcellence, appassionati e professionisti potranno incontrare l’eccellenza della fotografia italiana partecipando a workshop, seminari e conferenze. La fotografia sarà esplorata in tutti i suoi ambiti: dagli scatti in studio al reportage, dalla street photography alla fotografia naturalistica, dal ritratto alla fotografia sportiva.

Molti saranno gli ospiti d’eccezione, nomi illustri provenienti dal mondo della fotografia pubblicitaria, giornalistica e artistica. Tra questi, Gianni Berengo Gardin, il grande maestro del reportage e Settimio Benedusi, fotografo di moda e pubblicitario che ha collaborato con le maggiori case editrici italiane e con molteplici agenzie per campagne pubblicitarie nazionali e internazionali. E poi Denis Curti, cheporterà la sua testimonianza come Direttore di Contrasto e Vicepresidente della Fondazione Forma, Centro Internazionale di Fotografia e la talentuosa Monica Silva, esperta fotografa ritrattista collaboratrice di case editrici quali RCS e Mondadori nonché testimonial Hasselblad e Nikon.

Questi sono solo alcuni dei celebri nomi che ci affiancheranno nella realizzazione di questo imperdibile evento aperto a professionisti del settore e amanti della fotografia.Fondamentale il ruolo ricoperto da Manfrotto nell’organizzazione dell’evento: l’azienda, forte di un’esperienza di oltre quarant’anni nel campo della fotografia e dell’Imaging, ha infatti contribuito non soltanto economicamente, ma mettendo in campo anche le sue risorse e il suo network di fotografi. Determinante è stato poi il sostegno ricevuto dal territorio bassanese, con aziende ed enti locali che hanno creduto nel progetto.Ed è proprio grazie all’entusiasmo e alla sinergia creatasi tra pubblico e privato che l’iniziativa è giunta alla sua terza edizione e si preannuncia un successo.

Published by:

Weekend in Sardegna In caicco alla scoperta dell’isola di San Pietro, tra mare, sole e vento

Weekend in Sardegna In caicco alla scoperta dell’isola di San Pietro, tra mare, sole e vento.Nel sud ovest Sardegna per una domenica tra mare, sole e vento.

Una giornata nel sud ovest Sardegna, alla scoperta dell’isola di San Pietro, una delle più belle isole della Sardegna, a bordo di un caicco in legno. E’ questo in breve, il programma per l’escursione proposta dal Cral Mereu e dall’ANCOS Confartigianato, in occasione della seconda domenica di settembre.

La giornata prevede la partenza in bus da Cagliari domenica mattina, 8 settembre, con arrivo al porto turistico di Portoscuso.

Alle 10.00 imbarco sul “Primaluna” caicco turco in legno del 2006 e inizio della navigazione verso l’Isola di San Pietro che prevede il passaggio di fronte all’Isola Piana, l’Isola dei Ratti, Punta della Tonnara, Calalunga, Punta delle oche, Cala Vinagra, Cala Fico, Capo Sandalo (faro). Si prosegue poi verso sud / sud est fronte: Golfo del Becco, La Caletta, Mezzaluna La Conca, Lucchese, Le Colonne La Bobba, Guidi, Punta Nera. Infine verso nord fronte Girin per rientro al porto di Carloforte

Pranzo a bordo a base mare, pane, acqua e vino della casa. Successivamente merenda con frutta fresca e rientro alle 18.30 a Portoscuso e ripartenza per Cagliari.

Le iscrizioni scadono improrogabilmente venerdì 06 settembre alle ore 13.00.

Per informazioni e prenotazioni contattare Raffaela Carrus presso Mereu Autoservizi al telefono 070494345 o alla mail info@autoservizi.com oppure recarsi in Piazza Giovanni XXIII, 38 09128 Cagliari

Published by:

Verbania “un giardino sul lago” Maggiore

Verbania “un giardino sul lago” MaggioreL’ameno centro di Verbania si trova sulla sponda occidentale del Lago Maggiore.

Verbania, definita “un giardino sul lago”, è nata dall’unione di Intra, il centro maggiore, situato proprio di fronte a Laveno, con Pallanza, che invece si affaccia sul Golfo Borromeo. Una perfetta organizzazione turistica contribuisce a definire Verbania come eccellente centro di villeggiatura internazionale.

Sul Golfo Borromeo si possono scorgere l’Isola Madre, che pur appartenendo a Stresa è più vicina alle coste di Verbania, e sullo sfondo l’Isola Bella e l’Isola dei Pescatori.
Poco prima della punta del promontorio della Castagnola, ecco l’Isolino di San Giovanni, a pochi metri dalla costa. Da Intra, dove laa costa punta decisamente verso settentrione la visuale spazia dal Lungolago, verso il Sasso del Ferro, la Rocca di Caldé, Castelveccana, e sullo sfondo i monti della vicina Svizzera. Nel Lago si immergono pendici di monti scoscesi, a ridosso del Parco Nazionale della Val Grande.

A Verbania da vedere è senz’altro la Chiesa della Madonna di Campagna: si tratta di una chiesa con facciata in pietra, con cupola a loggia ed un piccolo campanile in stile romanico. Villa Taranto, edificio ottocentesco famoso in tutto il mondo per gli splendidi giardini. Ettari di giardino inglese ospitano più di tremila tipi di piante provenienti da ogni parte del mondo e bellissimi specchi d’acqua. Tutto questo paesaggio è poi incorniciato dalla veduta che da questo luogo si ha del Lago Maggiore.

La cucina tipica di Verbania si basa sul pesce ma ritroviamo anche i sapori tipici del Piemonte . Molte sono le manifestazioni e gli eventi che si svolgono nell’arco dell’anno a Verbania.
In primavera la Mostra della Camelia che si svolge a fine marzo a Villa Giulia con visite guidate; a Villa Taranto a fine Aprile la Settimana del Tulipano; a metà luglio a Villa Giulia si svolge laCactus Folies dove intervengono alcuni dei principali vivaisti europei; dalla prima decade di luglio a ottobre a Villa Taranto la Mostra permanente delle dalie; a settembre a Verbania-Pallanza è prevista nella prima domenica del mese la sfilata di carri , con la manifestazione Corso fiorito; a Villa Giulia verso metà del mese di settembre la manifestazione Orchidee sul lago; con la Mostra della Camelia invernale che si tiene a Villa Giulia tra fine novembre e inizio dicembre si concludono le manifestazioni più importanti sulla flora.

Published by: