EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Daily Archives: August 28, 2013

Warstein, originali mongolfiere e tanta birra

Warstein, originali mongolfiere e tanta birra In Germania, vi è una cittadina dove, una volta all’anno, si alzano in cielo mongolfiere molto originali. Siamo a Warstain, in Renania, cittadina famosa per la sua storica birra: la Warsteiner. Dal 30 agosto al 7 settembre, si terrà la Warsteiner Internationale Montgolfiade, il più grande raduno annuale di mongolfiere d’Europa; un ottima occasione per trascorrere  qualche giorno alla scoperta di Warstein.

Durante questi nove giorni di festa, che attira sempre migliaia di visitatori,  il birrificio di Warsteiner allestirà un villaggio con giochi, luna park e vari punti di ristoro dove sarà possibile gustare le birre premium Warsteiner e le migliori specialità culinarie tedesche e, per due volte al giorno, alle 6.30 e alle 17.30, si alzeranno in volo più di cento mongolfiere provenienti da ogni parte del mondo e dalle forme molto curiose e creative, come quelle di Biancaneve, dell’Orient Express, di Woody Woodpecker, il famoso picchio dispettoso, e, al calar della sera, verranno proiettati in cielo dei bellissimi giochi di luce che, uniti ai colori del tramonto, daranno alle mongolfiere in volo un fascino molto particolare.

Sotto questa magica atmosfera, inizierà la vera festa, con musica, spettacoli, specialità gastronomiche e intrattenimenti vari.  Infine, si avrà la possibilità di visitare, a bordo di un simpatico trenino panoramico, la birreria Warsteiner e scoprirne tutti i segreti, sia tradizionali che tecnologici, usati per produrre questa bevanda a base di malto.

Published by:

Un lembo meraviglioso di Calabria l’Arco Magno e l’isola di Dino

Un lembo meraviglioso di Calabria l'Arco Magno e l'isola di DinoLa Calabria nasconde angoli meravigliosi e inaspettati. Vi proponiamo un’escursione all’Arco Magno e alla sua vicina isola di Dino

L’Arco Magno si trova tra il confine nord di San Nicola Arcella e l’area sud di Praia a Mare, in provincia di Cosenza. La sua posizione offre uno scenario naturale di incomparabile bellezza, caratterizzato da un mare cristallino, spiagge, suggestive scogliere, piccole isole, insenature ed antiche torri.

Così denominato per lo straordinario arco naturale venutosi a creare nella roccia scavato probabilmente dal mare, è qualcosa di veramente spettacolare. Ci si trova dinnanzi a un muro di roccia con un’apertura sola sul davanti, circondato da una piccola spiaggia caratteristica. L’Arco Magno ha particolare dimensioni che consentono a piccole imbarcazioni di raggiungere la spiaggia e su un fianco la grotta dell’Arco Magno, all’interno della quale c’è una sorgente di acqua dolce.

Giunti a terra, lungo il sentiero, si arriva proprio sopra l’Arco Magno, dove la vista e l’anima si aprono a sensazioni stupefacenti. Immagini veramente paradisiache, una costa incontaminata di una bellezza naturale, fatta di un mare splendido che si insinua tra enormi ammassi rocciosi tra i quali si ricavano delle zone particolari e riservate dove poter prendere il sole o semplicemente contemplare intorno.

La spiaggia di Arco Magno è in realtà una piccola caletta che si raggiunge tramite un sentiero roccioso, collocata nei pressi di un promontorio che scende a picco sul mare, dista circa 1 chilometro da San Nicola Arcella. Continuando verso nord si inizia ad intravedere la meravigliosa isola di Dino, e dopo aver passato una spiaggetta si giunge ad un’ altra scogliera, che, attraversata, porta alla spiaggia dove è possibile giungere all’isola di Dino.

L’isola di Dino, le cui scogliere di calcare scendono direttamente nel mare blu, in strapiombi alti oltre 80 metri ed in altri piuttosto scoscesi, ha di che stupire. Qui, sia al di sotto che al di sopra del livello del mare, l’erosione ha dato vita a molte grotte tra le quali quella del “Monaco”, delle “Sardine” dove sono presenti stalagmiti, delle “Cascate”, del “Leone” ed infine la “Grotta Azzurra” che è la più grande. Ma la grotta più interessante dell’isola, sebbene accessibile solo ai subacquei esperti, è la Grotta Gargiulo, che si apre a 18 metri sotto la superficie del mare e si estende nelle profondità dell’isola per alcune decine di metri,
Siete arrivati in un posto fantastico .

Published by:

Luci a Castello – 3^ edizione 28 agosto 2013 Quartiere Castello Cagliari

Luci a Castello – 3^ edizione 28 agosto 2013 Quartiere Castello CagliariSi riaccendono i riflettori su ‘Luci a Castello’ con gli antichi palazzi che aprono le porte dei loro androni, i vicoli e le vie trasformati in estemporanei teatri di performance culturali. Ritorna per la terza edizione la manifestazione che mercoledì 28 agosto, dalle prime ore del tramonto a notte inoltrata anima strade, piazze e vicoli dell’antico quartiere cagliaritano. Promossa dall’Associazione Socio Culturale Castellum Castri é stata ideata dalla sua Presidente Rita Piredda.

Il cuore di Cagliari, con i suoi monumenti e scorci, botteghe artigiane, locali, bar, antichi palazzi e vestiboli di residenze di solito escluse dai percorsi turistici diventa protagonista di un progetto ambizioso: far rinascere e crescere la parte più antica della città, come inizio di un percorso volto a sottrarla al degrado e allo spopolamento. Saranno proprio i castellani, vecchi e nuovi, indomabili cittadini che hanno scelto la parte vecchia della città come residenza ad accogliere dalle ore 20.00 fino alle ore 24 i visitatori e a trasformare gli ingressi bui dei Palazzi Boyl, Rosso, Cadello Rossi e Tedesco con la ricchezza delle loro architetture in spazi espositivi per mostre di artigianato locale e antiquariato.

Ma non solo gli androni, anche le facciate avranno tanto da raccontare. Grazie agli stendardi ed alle effigi familiari realizzati dalla stilista Rita Piredda in collaborazione con gli allievi dell’Istituto Professionale Sandro Pertini di Cagliari, si potrà ricostruire parte della storia degli aristocratici cagliaritani che in quelli edifici hanno abitato per generazioni. Il variegato e intenso programma riserva anche momenti dedicati alla gola e ai buongustai. Infatti in alcuni locali tra i più in voga delle notti in Castello, ci sarà la possibilità di degustare aperitivi e menù a scelta tra cucina cagliaritana, sarda, spagnola e medievale. Anche Vivicastello prenderà parte all’iniziativa con il suo mercato notturno nelle terrazze del Bastione di Saint Remy.

 Il nutrito programma si apre alle 21, con replica alle 22 al Bastione Saint Remy con l’esibizione della Corale di S. Cecilia. Il Belvedere di Via del Fossario invece, è l’improvvisato palcoscenico dalle 21.30 alle 23.30, di una serie di momenti riservati alla letteratura, musica e poesia con interventi di artisti, scrittori e poeti: Andrea Andrillo, Giulio Angioni, Gavino Angius, Alberto Cocco, Alessandra Fanti, Francesco Leone, Gianni Marilotti, Gianni Mascia, Piera Masia, Niccolò Migheli, Valentina Neri e la vincitrice del Premio Campiello 2010 Michela Murgia.

Per gli appassionati di cinema la notte in Castello riserva al teatro Civico di Castello dalle 21, la proiezione di un film argentino. C’è spazio anche per la tradizione carnevalesca tradizionale con le maschere Scruzzonis di Siurgus Donigala così come si potranno incontrare lungo le strade e i vicoli, i figuranti dei Cavalieri dell’Antica Locanda Castello di Cagliari con le loro armature medievali. Ma Luci a Castello riserva anche momenti turistico – didattici con tour guidati e gratuiti che partono ogni 30 minuti dalle 20.30: uno alla riscoperta della cultura, storia e aneddoti della vecchia Cagliari da Piazza Indipendenza, l’altro dedicato alle architetture più significative dell’antico borgo con partenza dalla Porta dei Leoni.
La manifestazione è stata realizzata con la collaborazione di Sergio Congia, Franco Masala, Rodolfo Mori Ubaldini degli Alberti Lamarmora, Luigi Orrù di San Raimondo, Marco Piludu. La sicurezza dell’evento Luci a Castello è garantita, anche per questa edizione, dall’ Associazione Granatieri di Sardegna.
Si ringraziano i proprietari ed i condomini dei palazzi storici, gli operatori economici di Castello, gli artigiani e ancora: Sardex.net, le associazioni culturali L’isola che vorrei, Orientare, Itzokor, I Cavalieri dell’Antica Locanda Castello di Cagliari, Libreria Miele Amaro, B-one, Istituto Professionale di Stato “Sandro Pertini”, Piredda Servizi Integrati Srl, Ar.c.a.t. Srl.

Info organizzazione:
tel. +39 0703110373
E mail: info@b-one.ca

Ufficio stampa:
Antonio Rombi, mobile: +39 392 4650 631; mobile: +39 349 3571 694; E mail: ant.rombi@gmail.com

Published by:

Isola Maggiore sul Trasimeno Prima edizione di ”Isola del libro Trasimeno”

 Isola Maggiore sul Trasimeno Prima edizione di ''Isola del libro Trasimeno''Parte domenica  primo settembre la prima edizione di ”Isola del libro Trasimeno”. Si tratta di quattrodici Cafe’ letterari, tre concerti, una mostra di pittura e una di fotografia.

Dal primo al 22 settembre, nei quattro fine settimana, lIsola Maggiore sul Trasimeno si trasformera’ in un ”Villaggio del libro”. Un momento da vivere in riva al bel Lago Trasimeno dove si specchia il cielo limpido dell’Umbria.

 Tra gli incontri in programma quello con l’architetto e urbanista Luca Zevi (domenica 1 settembre) che presentera’ il suo testo sull’architettura ”Conservazione dell’avvenire” o con Giuseppe Gullotta che raccontera’ la sua vita trascorsa per 22 anni in carcere da innocente (sabato 7 settembre, tra i moderatori l’assessore regionale alla Cultura Fabrizio Bracco).

Un’ottima iniziativa in un luogo incantevole come il Trasimeno che unisce la cultura, con una giusta combinazione di autori rappresentativi della proposta italiana ed umbra per invogliare alla lettura, alla valorizzazione delle bellezze naturali, storiche e artistiche del territorio creando eventi capaci di suscitare attenzione da parte di editori e lettori.

Il programma e’ disponibile su www.isoladellibrotrasimeno.it.

Published by: