EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Daily Archives: July 29, 2013

Italia Giallabianca: 2200 Km in bicicletta

Italia Giallabianca: 2200 Km in biciclettaItalia giallabianca, prosegue la sua attività di proselitismo, dopo l’ultimo annuncio di “cercasi pedalatori allenati”. Andrea De Gruttola, ciclo viaggiatore e promotore del progetto Italia Giallabianca, ha avuto adesioni da più parti dello stivale. Andrea partirà in bicicletta i primi di agosto dal punto più a nord, Vetta d’Italia in Trentino Alto Adige, per arrivare al sud più estremo, Isola delle Correnti, Portopalo di Capo Passero in Sicilia. Percorrerà le vie secondarie, quelle che secondo le principali mappe si chiamano gialle e bianche. Durante il tragitto raccoglierà una “carovana” di altri ciclo viaggiatori che si uniranno ad Andrea in diverse parti d’Italia per chilometri o anche solo per un’ora, come pure soltanto per un incontro a sera per cenare tutti insieme.

L’originalità di questo viaggio è la sua connotazione social che permetterà a dei perfetti pedalatori sconosciuti di incontrarsi e condividere dei momenti con un solo obiettivo prestabilito: raggiungere la tappa della giornata.

“Non è un viaggio per sboroni o fanatici del mezzo: – afferma De Gruttola – è un viaggio per persone che hanno avuto modo di far entrare la bicicletta nella loro vita in modo discreto, senza troppo rumore, con onestà e giudizio, non tanto tesi verso l’ultimo ritrovato tecnologico ma verso lo spirito potenziale che questo straordinario mezzo porta con sé.”

E’ pubblico l’itinerario Italia giallabianca visibile all’indirizzo http://tracks4bikers.com/tours/2769. Le regioni che verranno toccate sono: Trentino, Veneto, Emilia Romagna, Marche, Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata, Calabria, Sicilia. Saranno 2.200 i chilometri da percorrere, in un tempo stimato di 25 giorni.

Per scelta e per scartare il banale, l’itinerario è tracciato lungo un’immaginaria linea ad oriente, lungo il crinale dell’appennino dopo avere attraversato le Alpi dalla Vetta d’Italia fino a Bassano del Grappa. Per poi rientrare sul Tirreno poco prima dello sbarco in terra sicula, da cui poi proseguire leggermente spostati nell’entroterra fino alla punta sud, di fronte all’isola delle Correnti a qualche chilometro da Portopalo.

Si è volutamente evitato di viaggiare per i soliti itinerari noti e stranoti (come il Chianti ad esempio) proprio per portare a conoscere un’Italia minore, lontano dalle rotte turistiche di massa e perciò anche più selvaggia e aspra, un’Italia che nel gesto sublime della pedalata riporti tutto il suo stupore al livello più essenziale possibile e lasci, in chi l’attraverserà, una dimensione che le renda giustizia oltre ogni aspettativa.

La pagina facebook Italia Giallabianca sarà il fil rouge per chi vorrà seguirlo o raggiungerlo nelle varie tappe. Attraverso un’applicazione si vedrà Andrea pedalare lungo lo stivale in tempo reale.

Italia giallabianca sta raccogliendo anche molti simpatizzanti oltre che pedalatori, Ethic Sport è uno di questi, sarà un compagno fedele per tutto il percorso perché curerà la parte alimentare di Andrea relativa agli integratori, che le bollenti temperature di Agosto renderanno necessari.

Andrea è raggiungibile via e mail adgruttola@gmail.com e sulla pagina facebook “Italia giallabianca”. Altre info su www.andreadegruttola.net

 

Published by:

Sardegna Portoscuso “Parole sotto la Torre” festival gratuito

Sardegna Portoscuso "Parole sotto la Torre" festival gratuitoDal 2 al 11 agosto 2013 si svolgerà, a Portoscuso, la VII edizione del festival gratuito Parole sotto la Torre. La manifestazione ha come presupposto il concetto che la cultura non debba abbandonare la società che la circonda, il festival perciò vuole mettere in risalto, in un’altra veste, un territorio che con le sue difficili vicissitudini è andata, recentemente, sotto i riflettori del sistema mediatico nazionale.

Alcuni degli ospiti presenti durante la manifestazione saranno: Bjorn Larsson, Giulio Giorello, Licia Troisi, Catherine Dunne.

Quest’anno, oltre ai pacchetti rivolti al turismo culturale, sarà attivo un transfer Cagliari-Portoscuso.

Tutte le informazioni al riguardo sono disponibili sul sito www.noteapiedipagina.it .

Incontri
Tonnara Su Pranu
Venerdì 2 agostoORE 22
I Pirati e la saggezza del mare
Bjorn Larsson con Luca Molinari
Sabato 3 agostoORE 22
Il tradimento di Topolino
Giulio Giorello
Domenica 4 agostoORE 22
In mezzo c’è sempre il mare
Andrea Molesini con Gianni Biondillo
Giovedì 8 agostoORE 22
Sa Reina e lìIsola delle lepri
Simone Caltabellota e Anna Maria Falchi con Vito Biolchini
Venerdì 9 agostoORE 22
Mondi emersi
Licia Troisi con Massimo Spiga e Elisabetta Randaccio
Sabato 10 agostoORE 22
La longevità dei pesci
Efraim Medina Reyes con Michele De Mieri
Domenica 11 agostoORE 22
Le Storie e le Isole
Catherine Dunne con Anna Rita Briganti
interprete Milena Finazzi
Concerto
Lungomare
Mercoledì 7 agostoORE 22
Acqua
Concerto di Saba Anglana
con Bienvenu Zenon Nsongan, Cheick Sadibou Fall e Fabio Barovero
Spettacolo per Bambini e famiglie
Piazza del Comune
Venerdì 9 agostoORE 20.30
Il fil’Armonico
di Agostino Cacciabue [Teatro Tages]
Laboratorio rivolto a bambini e adulti
Dal 2 al 4 agosto
Visioni, parole e ricordi
Iscrizioni e info

Published by:

Noci, Dimora Albireo “Le Notti dell’Astronomia” dal 30 Luglio e il 10 Agosto

Noci, Dimora Albireo "Le Notti dell'Astronomia" dal 30 Luglio e il 10 Agosto Seconda edizione de “Le Notti dell’Astronomia” dal 30 Luglio e il 10 Agosto 2013 .

“Le Notti dell’Astronomia”, avranno come cornice la Dimora Albireo nella campagna di Noci (Ba) a pochi chilometri dal mare Ionio e Adriatico. Nel corso della manifestazione saranno proposte letture del cielo, spettacoli multimediali, degustazioni enogastronomiche, mostre e corsi tenuti da esperti.

L’evento è patrocinato dell‘Unione Astrofili Italiani e si avvale della prestigiosa collaborazione con il Planetario di Roma, l’Osservatorio Astronomico Comunale di Acquaviva delle Fonti, la Cooperativa Omnia e numerosi Astrofisici.

Numerosi gli eventi in programma, tenuti da esperti nel campo dell’astronomia. Inoltre il 10 agosto per la serata conclusiva della manifestazione verrà installato il Planetario Itinerante a cura di Gabriele Catanzaro. Quest’anno,alla strumentazione professionale in dotazione alla Dimora Albireo, si aggiungeranno numerosi strumenti tra cui un grande Telescopio Newton di 40 cm di apertura.

Questi i corsi e gli eventi in programma:
Corso di Astronomia teorico-pratica per tutti a cura di Alessandro Schillaci.
– Corso di Fotografia Notturna e Astronomica a cura di Domenico Romano.
– Mostra fotografica “Antartide” a cura di Domenico Romano.
– Osservazioni stellari sulle tracce di miti e costellazioni a cura di Agostino Giampietro.
Il seminario “Viaggio Virtuale nell’Universo” nella saletta multimediale della Dimora Albireo a cura di Angelo Mascialino.

La prenotazione sia ai corsi che alla serata finale del 10 agosto, va prenotata e prevede il versamento anticipato di una quota di adesione. E’ prevista una riduzione per i bambini fino ai 12 anni di età e i soci UAI con tessera.

Informazioni e prenotazioni: Cell: 345 3568484 / 349 1481513. Email: alessandro.schillaci@roma1.infn.it

Published by:

Verona la bella La città sull’Adige dal fascino antico

Verona la bella La città sull'Adige dal fascino anticoVerona la bella, Verona dal fascino antico, la città di valori e forme legati al mondo medioevale e rinascimentale. Verona palcoscenico della tragica storia d’amore di Romeo e Giulietta di Shakespeare.

Verona, una delle più antiche e più belle città italiane, adagiata sulle sponde dell’Adige, tra le Prealpi venete, poco lontana dal lago si trova al centro delle maggiori vie di comunicazione, nazionali e internazionali. Il centro storico, attraversato dal fiume Adige nel suo lento scorrere, si presenta come una suggestiva rete di ponti. Qui l’atmosfera dei vicoli e delle piazze, i sapori, i gusti di una cucina territoriale inimitabile che si perpetua nel tempo immutata e tradizionale e che rende indissolubile il legame con i vini veronesi, famosi e apprezzati in tutto il mondo.

La città più importante per la presenza di resti romani così ben conservati, ci offre una suggestiva passeggiata lungo l’incantevole Piazza Bra . Percorrendo il Liston, si giunge in via Mazzini, la più frequentata ed elegante via di Verona. Via Mazzini si apre a sinistra con Piazza delle Erbe e a destra con via Cappello, ove possiamo raggiungere la famosa Casa di Giulietta, una delle mete obbligate anche per chi visita la bella Verona. Il portico di ingresso ci conduce nell’affascinante cortile, ove si affaccia il balcone . La sua visita come quella degli  interni della casa, è un’esperienza unica.Verona la bella La città sull'Adige dal fascino antico

Ma il simbolo di Verona, non meno importante del celebre balcone, è l’Arena. L’anfiteatro romano costruito, nel primo secolo d.c., è situato proprio al centro della città nella Piazza Brà. L’Arena di Verona è a testimonianza dell’importanza di verona ai tempi dell’impero romano. In duemila anni di storia è sempre stata la sede di spettacoli ed intrattenimenti di diverso tipo. Ai giorni nostri è universalmente conosciuta per le importanti manifestazioni che vi si tengono, in particolare il Festival Lirico Areniano.

Da Piazza delle Erbe che rappresenta il centro economico e politico della città, ma soprattutto un vivace mercato di frutta e verdura, è possibile accedere, attraversando l‘Arco della Costa, alla piazza dei Signori da cui si può ammirare la Loggia del Consiglio e il Palazzo degli Scaligeri e raggiungere le Arche Scaligere, il complesso dei sepolcri in stile gotico dei Signori di Verona.

Non lontano si trova Via Sottoriva, una delle strade più caratteristiche della città, al termine della quale è possibile ammirare l’abside della chiesa di Santa Anastasia, splendido esempio di gotico italiano che annovera al proprio interno il celebre affresco “S.Giorgio e la Principessa” di Pisanello.

Ma Verona è anche una visita splendida basilica di S. Zeno, con al centro della facciata in tufo il grande rosone detto Ruota della Fortuna e il prezioso portale decorato da formelle di bronzo. All’interno, oltre alla cripta, è possibile ammirare un vero e proprio capolavoro della pittura rinascimentale, la “Pala di Andrea Mantegna”, raffigurante la Madonna con Bambino e santi.

 Molte sono le specialità veronesi:  i piatti tipici sono la zuppa scaligera, gli gnocchi al burro , con pomodoro e con la “pastizada de caval” (salsa con spezzatino di carne di cavallo);e poi i dolci: il pandoro, i “natalini” e la “bressadella “ pasquale. Da non dimenticare i vini DOC veronesi, per citar ne alcuniBardolino, Bardolino Chiaretto, Bardolino Classico,Valpolicella Amarone.

Published by: