EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Daily Archives: June 20, 2013

Sardegna

Stintino, angolo di Sardegna con la sua spiaggia tropicale: La Pelosa

Stintino e la sua spiaggia tropicale: La PelosaStintino, in provincia di Sassari, è un lembo di Sardegna che si protende verso l’isola dell’Asinara, situata a breve distanza. Stintino si trova sulla costa nord della Sardegna, a circa 30 km. da Porto Torres,  importante  porto che collega l’isola al resto dell’Italia

Stintino, rinomatissima località balneare, è conosciuta e frequentata soprattutto grazie alla bellezza delle sue spiagge di sabbia fine e bianchissima. Il mare, azzurro-turchese dal fondale molto basso, in questo tratto di costa,  si insinua tra lidi, calette , incorniciate da vegetazione spontanea e selvaggia del tutto particolare. In questo angolo meraviglioso di Sardegna potrete assistere a manifestazioni folkloristiche, sagre, regate e soprattutto gustare i piatti tipici della zona  principalmente a base di pesce.

Stintino è mare e la sua spiaggia più rinomata è La Pelosa,  quasi uno spaccato di Caraibi per il mare trasparentissimo e la sabbia bianca. La Pelosa è uno degli arenili più incantevoli della Sardegna. La sua sabbia è finissima, quasi impalpabile, con le morbide dune tra rocce  scistose. Qui la natura è in parte intatta e selvaggia .  Sulla zona si staglia l’antica torre saracena detta del Falcone, in roccia granitica, raggiungibile a piedi o con fuoristrada. Il paesaggio tra la spiaggia e le isole antistanti appare come un mondo ricco e vario sopra e sotto il mare. I fondali possiedono dei colori particolari che lo rendono unico nel suo genere.

Di fronte alla spiaggia si trova l’isolotto con la caratteristica torre aragonese della Pelosa, raggiungibile a piedi dalla costa seguendo un guado naturale in un punto all’estremità nord della spiaggia della Pelosa.
Poco oltre si nota l’isola Piana usata in passato come pascolo per il bestiame, che data la vicinanza dell’isola alla costa, veniva portato a nuoto trainandolo con barconi. Sull’isola Piana,  si trova un’altra torre chiamata Torre della Finanza . Nella stessa direzione oltre l’isola Piana si scorge il profilo delle rocce maestose dell’Asinara.

La Pelosa è quasi sempre molto affollata ed offre ai visitatori parcheggi, bar e ristoranti dove si serve ottima cucina di pesce. Spiaggia molto affollata, bellissima da vivere in bassa stagione o perlomeno a giugno e settembre.

Published by:

A Minitalia Leonalandia giocano tutti. Parco divertimento fruibile a diversamente abili

A Minitalia Leonalandia giocano tutti.  Parco divertimento fruibile a diversamente abiliPrende il via “Una giostra per tutti”, il progetto pilota promosso dal parco Minitalia Leolandia (BG) per lo studio e il miglioramento dell’accessibilità alle attrazioni nei Parchi di divertimento da parte delle persone diversamente abili.

Tra i partner dell’iniziativa l’Istituto Superiore di Sanità, CoorDown (Coordinamento Nazionale Associazioni delle persone con sindrome di Down) e ANCASVI (Associazione Nazionale Costruttori Attrezzature Spettacoli Viaggianti).
Il progetto vede attivamente coinvolta la Provincia di Reggio Emilia con un appalto di servizi per la realizzazione di questo specifico studio, nell’ambito dell’Inclusione sociale.

Nato dalla necessità di superare l’attuale situazione dell’accessibilità alle attrazioni da parte di persone con speciali esigenze, il progetto ha come obiettivo ultimo la realizzazione di Linee Guida condivisibili sia a livello nazionale che internazionale.
In assenza di norme precise, esse potranno infatti diventare una solida base per affrontare il problema in maniera sistematica e corretta nel pieno rispetto delle persone con disabilità, combinando la miglior accessibilità possibile con l’indispensabile livello di sicurezza.

Per realizzare ciò al parco di divertimento MinitaliaLeolandia lo scorso 11 giugno si sono svolti test focalizzati in particolare su persone con sindrome di Down (sdD).
Qualificati esperti hanno per la prima volta realizzato una serie di prove con un gruppo di 35 ragazzi con sdD e, relativo gruppo di controllo, per verificare da un punto di vista scientifico la loro risposta alle diverse attrazioni.
Condotti con assoluto rigore scientifico i test hanno previsto la misurazione per ciascun partecipante di importanti parametri fisici e delle emozioni riscontrate prima, durante e dopo i test sulle varie giostre.
Analoghi test con persone con disabilità fisiche sono in corso presso il parco Miragica diA Minitalia Leonalandia giocano tutti.  Parco divertimento fruibile a diversamente abili Molfetta (BA). Alcuni di questi tests si sono svolti anche al parco Ministalia Leolandia il giorno 11 Giugno con ragazzi venuti appositamente da Bari per incontrare gli esperti internazionali.

Il progetto Una giostra per tutti è stato presentato nel corso di un Convegno nazionale, tenutosi a Dalmine (BG) lo scorso 12 giugno, che ha visto la presenza di esperti del settore provenienti da Paesi europei ed extraeuropei (USA, Canada, Benelux, Francia, Inghilterra, Germania) che hanno discusso, insieme a medici e ricercatori, consulenti legali, costruttori e gestori di Parchi, associazioni di familiari, di accessibilità e sicurezza, di diritto e degli aspetti tecnico-scientifici dell’iniziativa.

Ufficio Stampa Aragorn
Marcella Ubezio, Silvia Panzarin
Tel: 02 465 467 58/52
Cell: 339 335 61 56; 345 7434595
marcellaubezio@aragorn.it; silviapanzarin@aragorn.it

Published by:

Rossano: la perla di Calabria, Ravenna del sud

rossanoRossano, in Calabria, è conosciuta come la “Ravenna del sud”, per l’importante ruolo politico e culturale svolto nel corso dei secoli. La sua storia è antica e risale al XI secolo a.C. Questa cittadina, vive il suo più grande splendore durante l’epoca bizantina, quando viene scelta come luogo ideale per localizzare importanti istituzioni militari e civili; infatti diventa anche la sede dello Stratego, di uffici e di importanti conventi.

Il suo passato glorioso è ben visibile osservando il centro storico, ricco di edifici nobili, e le numerose costruzioni religiose che lo hanno reso un centro di grande spiritualità, soprattutto durante l’epoca bizantina.

Il Duomo noto come la cattedrale di Maria Santissima Achiropita ,risalente al 1000, custodisce una preziosa immagine di Maria Achiropita realizzata non da mano umana; inoltre, particolarmente importante è la fonte battesimale del XIV secolo.

Al museo diocesano si trova il “codex purpureus rossanensis ” risalente all’epoca greca. Questo codice contiene i Vangeli di Marco e Matteo trascritti su pergamena di color porpora; inoltre, sono presenti delle preziose miniature relative alla vita dei personaggi del Vangelo. Il museo diocesano di Rossano è annoverato fra i più importanti dell’Italia del sud e contiene numerosi reperti come antichi codici, oggetti sacri e reperti di notevole importanza.

Una delle maggiori testimonianze di epoca greca è l’oratorio di San Marco, edificato con pianta a croce greca nel X secolo. Questo tempio, che si presenta coperto da cinque cupole di forma cilindrica, presenta degli importanti affreschi, come quelli della Madonna col Bambino, e una preziosa acquasantiera.

La Chiesa di San Bernardino, eretta nel 1400, custodisce un prezioso crocifisso del XVI secolo, una particolare pietra bizantina oltre che le sepolture di numerose personalità di spicco. Lasciando il centro storico, ci si può recare verso la parte più moderna che costeggia il mare e che gode di una posizione magnifica fra la costa e la vegetazione della Sila.

A Rossano scalo, sul lungomare si può ammirare una fortificazione risalente al 1500 nota come Torre Sant’Angelo o torre stellata. Il litorale del Lido Sant’Angelo presenta spiagge pulite bagnate dalle acqua cristalline dello Jonio, nelle quali si possono fare piacevoli e lunghe nuotate.

Published by: