EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Daily Archives: June 2, 2013

L’isola di Lampedusa e le sue spiagge più belle

L’isola di Lampedusa e le sue spiagge più belleL’isola di Lampedusa, a un’ora di volo da Roma, è una meta estiva che non ha nulla da invidiare alle Maldive

Lampedusa è quell’isola meravigliosa che appartiene all’arcipelago delle isole Pelagie, in Sicilia. Di forma allungata presenta il verde della vegetazione, tipica della macchia mediterranea, in netto contrasto con il blu di un mare incontaminato. Scegliere Lampedusa come meta delle nostre vacanze ci porterà in un angolo d’Italia veramente favoloso.

Arrivati nell’isola con scalo al suo porto  formato da tre cale naturali, o in volo all’aeroposrto, aperto tutto l’anno, ci troveremo in una costa con  stupende grotte, talvolta maestosamente paurose, che costituiscono il fascino maggiore dell’intera fascia settentrionale di Lampedusa. Partendo dal porticciolo di Lampedusa ecco l’insenatura in cui si trova la spiaggia della Guitgia facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici. Si tratta di una spiaggia incredibilmente bella, di soffice sabbia candida bagnata da un mare turchese e cristallino. E’ la spiaggia più famosa dell’isola e anche la più attrezzata: alberghi, negozi, e locali i

In direzione del faro di Capo Grecale, si apre la grande baia detta del Mar Morto. Si tratta di una suggestiva cala rocciosa dalle acque cristalline, da esplorare con maschera e pinne nei suoi fondali e soprattutto per l’incantevole grotta che nasconde una fauna ittica tutta da studiare.  Punta Parrino chiude il golfo, e a Punta Sottile dove si aprono alcune cale del versante meridionale, come Cala Francese, in fondo alla quale si trova una spiaggia vicino all’aeroporto.

Ma Lampedusa è soprattutto la Spiaggia dei Conigli , la più bella arena del Mondo,  situata nella meravigliosa cornice dell’arcipelago delle isole Pelagie. La sabbia bianca, il mare cristallino e un’incredibile fauna marina, attraggono visitatori e turisti da ogni parte del mondo. L’arenile è  incastonato tra costoni di roccia quasi privi di vegetazione e caratterizzato dalla presenza di terrazzamenti marnosi che racchiudono la magnifica grotta Tabaccara.  Il mare che bagna la spiaggia è di una bellezza incredibile, con l’acqua che assume tutte le gradazioni del turchese, trasparente e con fondali molto bassi. La spiaggia dei Conigli è oggi uno dei pochi siti del Mediterraneo in cui le tartarughe marine Caretta caretta depongono le uova.

E poi ancora Cala Greca e Cala Porto N’Tone, Cala Pulcino,  situate sulla costa meridionale e per chi ha bambini c’è Cala Francese di Lampedusa, un’affascinante spiaggia di sabbia ideale anche per gli amanti dello snorkeling, grazie ai tanti anfratti rocciosi da esplorare e alle acque limpide che la bagnano.

Insomma un angolo di paradiso Lampedusa, tutto da scoprire e da vivere.

Published by:
Consigli Giordania

Una vacanza nel Mar Morto, fra sorgenti e fanghi

Una vacanza nel Mar Morto, fra sorgenti e fanghiIn Giordania c’è un luogo magico, dove immergendosi nelle sue acque si galleggia senza affondare. E’ il Mar Morto, il bacino idrico più salato della terra, situato nella massima depressione terrestre (oltre 410 metri sotto il livello del mare). E uno specchio d’acqua, alimentato dal fiume Giordane, con un elevata salinità che non permette nessuna forma di vita. Fin dall’antichità era conosciuto per le proprietà termali e curative date dalle sostanze minerali disciolte in esso.

Qui, la radiazione solare perfettamente filtrata, le condizioni climatiche particolari, l’atmosfera ricca d’ossigeno, le sorgenti e i fanghi fanno di questa regione un luogo ideale per i trattamenti termali di vario genere, che permettono, in particolare, di giovare alla pelle, ristabilendone l’equilibrio presso centri benessere locali.

Anche se può sembrare un luogo isolato, in realtà vi si trovano ottimi alberghi con annessi centri termali e fitness. Il collegamento viario è ottimo e si possono ammirare siti archeologici, come Masada, e spirituali. Grazie a queste peculiarità, la regione attira molti visitatori da tutto il mondo.

Le strutture in cui godere i benefici termali, abbinati ad un soggiorno d’assoluto relax e massimo confort, sono molte. Fra i più conosciuti dal turismo occidentale sono il Moevenpick Resort & Spa e il Jordan Valley Marriott Resort. Il Moevenpick è un hotel di lusso, dove la sobrietà e ambienti esclusivi si integrano con natura circostante. Il resort dispone di un centro termale dove si possono fare trattamenti particolari come il bagno di galleggiamento a secco, la vasca per il massaggio acquatico, l’idropiscina all’aperto e la penisola naturale da dove godere il tramonto immersi nelle acque del Mar Morto. Il Jordan Valley Marriott Resort è una struttura di grande fascino, ben attrezzato anche per chi viaggia in compagnia di bambini. Sulla strada principale che porta al Mar Morto, troviamo Amman, la capitale della Giordania. La sua spiaggia turistica offre piscine e cabine a costi contenuti sia per i visitatori sia per gli abitanti del luogo; inoltre è un posto ideale per feste ed eventi.

Non può mancare una gita con immersioni nel Mar rosso ad Aqaba. Una vacanza nel Mar Morto, fra sorgenti e fanghiLuogo ideale per praticare lo snorkeling e il diving. I fondali, grazie al clima temperato e alle miti correnti marine, sono ricchi di coralli e una brulicante vita marina. Si possono fare incontri unici, nuotando con tartarughe marine e delfini, circondati da pesci colorati. Con istruttori professionisti, si possono fare anche immersioni notturne scoprendo creature marine come granchi, aragoste e gamberi che vanno alla ricerca di cibo nelle buie ore della notte.

Published by:

In bicicletta alla scoperta della Loira Tre itinerari

In bicicletta alla scoperta della Loira Tre itinerariLa Loira è il fiume che dà il nome ad un territorio francese ricco di storia e cultura. Percorrere il fiume affittando un battello, per poi andare alla scoperta della valle della Loira su due ruote è un’idea interessante per una vacanza unica e stimolante. Le imbarcazioni sono grandi, con cabine spaziose, dotate di cucina, bagni, terrazzi per prendere il sole. Caricata la bicicletta, partiamo per questo nostro viaggio fra piccole strade poco frequentate e piste ciclabili che serpeggiano lungo questo incantevole fiume che collega Cuffy nel Cher, nei pressi di Sancerre, a St-Brévin-les-Pins, nella Loira-Atlantica. Si attraverseranno paesi come Tours, Amboise, Chaumont sur Loire, Blois e Orléans per scoprire al ritmo delle due ruote tutta la Valle. Vi sono molte alternative di percorso, ma tre percorsi sono particolarmente affascinanti.

Il primo itinerario, lungo una trentina di chilometri, inizia a Orléans, la città di Giovanna d’Arco. Una volta sbarcati, inforcahiamo la bicicletta e, pedalando, partiamo alla visita della cattedrale di Santa Croce, dei quartieri storici e le Halles, non dimenticando di fare un giro nel bel mercato coperto. Poi procediamo fra paesaggi dove si alternano frutteti e banchi di sabbia. Siamo arrivati a Meung sur Loire, col suo imponente castello e i piccoli corsi d’acqua che le fanno da corona. Qui il nostro sguardo vagherà nel profumato roseto dei Giardini di Roquelin. Così arriviamo alla meta di questi primo itinerario, Beaugency, un borgo con le stradine medievali, la chiesa abbaziale e il torrione. Se non volete rientrare a dormire sul battello, a Beaugensy potete trovare uno dei tanti hotel con il marchio accueil vélo per  turisti in bicicletta.

Il secondo itinerario parte invece dalla città reale di Blois, sulla riva sud della Loira e arriva a Chaumont-sur-Loire, un percorso suggestivo di circa 21 chilometri. lasciato il battello, ci dirigiamo verso le colline di Candé-sur-Beuvron, la città dai cinque ponti e tre piccoli fiumi. Proseguendo lungo il corso del Beuvron e del Cosson fino alla Loira, attraversiamo una suggestiva foresta per arrivare al castello di Chaumont-sur-Loire, meta di artisti, da maggio ad ottobre, per il Festival internazionale dei Giardini,  dove potremo godere la bellezza del suo parco e delle opere d’arte.

Il terzo ed ultimo percorso da fare su due ruote parte dai quartieri antichi di Tours ed arriva ai famosi giardini del castello di Villandry. Iniziamo la pedalata e andiamo a scoprire Tours. Attraversando il quartiere Plumereau, tra le case a graticcio, si arriva a l’avenue de Grammont sulla strada pedonale di Bordeaux. Percorrendola in direzione sud, ci dirigiamo verso il fiume Cher e, dopo aver costeggiato il lago della Bergeronnerie e il vieux Cher, siamo sull’antico cammino di alzaia interamente risistemato fino al bel villaggio di Savonnières, e da lì proseguiamo per il castello di Villandry, famoso per i suoi lussureggianti e bellissimi giardini rinascimentali. Da qui possiamo finire il nostro viaggio navigando sulla Loira, che attraversa il giardino di Francia, una regione dove regna la dolcezza di vivere.

 

Published by:

Le città delle infiorate per il Corpus Domini

Le città delle infiorate per il Corpus DominiIl 2 Giugno ricorre la festa cristiana di Corpus Domini. Per tradizione, in occasione di Corpus Domini si organizzano delle suggestive processioni che vengono arricchite dalle infiorate, cioè da tappeti di petali colorati che vengono disposti in armonici disegni.

Le infiorate sono state concepite per rendere più solenne e degno il passaggio del Corpo di Cristo; in alcune città, le strade vengono abbellite anche con altarini costituiti da tessuti preziosi. Si tratta di usanze piuttosto antiche e complesse che attirano anche numerosi turisti; vi sono alcuni centri particolarmente famosi, come per esempio Spello, in Umbria, ma anche Campobasso e l’Abbazia di Chiaravalle. Molto particolare l’infiorata che viene preparata a Camaiore, in Toscana. Qui, i petali dei fiori sono sostituiti da segatura colorata, disposta a formare bellissimi disegni. Altrettanto imperdibile le processioni che si tengono a Foggia, a Città della Pieve, ad Orvieto, a Campobasso e Diano Marina, in Liguria.

Anche in Sardegna si può assistere a processioni particolarmente ricche, come quella che ha luogo a Desulo dove le donne sfilano in costume tipico lungo le vie del paese adornate con altarini e fiori.

La città che è più nota per l’infiorata è senza dubbio Spello, che, ogni anno, si veste di fiori per accogliere l’imponente processione di Corpus Domini. Questa imperdibile festa, è ricca di tante altre attrattive come mostre ed incontri ma anche musica ed esposizioni.

 

 

 

Published by: