EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Daily Archives: May 29, 2013

Il profumo della Riviera dei Cedri

Il profumo della Riviera dei CedriC’è un tratto di costa calabrese, tra il tirreno e le pendici del pollino, dove, nel periodo estivo, comincia la fioritura di un profumatissimo agrume: siamo nella Riviera dei Cedri.

Lungo le sue coste, il mare cristallino crea un binomio di salute e divertimento, mentre la costa ci regala scorci selvaggi di macchia mediterranea. Percorrendo la costiera troviamo una località dove relax e benessere ne fanno un ottimo luogo di villeggiatura: Acquappesa. Immerse nel Parco Termale Acquaviva, troviamo le Terme Luigiane, dove il viaggiatore può usufruire di una ricezione turistica senza eguali, per una vacanza a misura di portafoglio. Rinomata anche la gastronomia locale dove il peperoncino e il cedro fanno da padroni incontrastati. Anche il pesce è un ingrediente caratteristico del luogo, come le deliziose frittelle di bianchetti.

Un’altra opportunità offerta dal Parco, è immergersi in una delle tre piscine di acqua termale circondate dal verde ed un’area dedicata ai più piccoli, il Birba Club, con una piscina a loro misura. Non manca un Centro fitness per fare attività fisica con un Centro Benessere dove si effettuano trattamenti con prodotti termali.

Se si volessero raggiungere  le bellissime spiagge  d’ Intavolata o di Guardia Piemontese, col suo suggestivo Scoglio della Regina, il tragitto è breve. Da qui si può fare un’escursione nel paradiso del diving, l’Isola di Dino, la più grande isola calabrese; conosciuta per le sue bellissime grotte marine, quali la Grotta del Monaco, delle Sardine e la Grotta azzurra, che è la più grande. Sull’isola si trovano diverse piante rare e fauna autoctona. Continuando lungo la costa, troviamo altre località marine come Diamante e Scalea, entrambe famose, oltre che per limpido mare, per il peperoncino.

La sera, i locali delle località rivierasche si animano di giovani fino a tarda notte, mentre per chi ama la tranquillità, può passeggiare sul lungomare dove si aprono chioschi e gelaterie.
Ma se si vuole vivere una serata mondana e romantica, ad un’ottantina di chilometri da Acquappesa, c’è Maratea con le sue grandi suggestioni paesaggistiche.

Published by:

Il Conero e le sue bellezze

Il Conero e le sue ballezzeLa Riviera del Conero, un territorio unico, che prende il nome dal monte che s’innalza d’improvviso a picco sul mar Adriatico. Spiagge di piccoli ciottoli bianchi e calette nascoste, incastonate lungo una delle coste preferite dal turismo, dove baie, grotte e pinete, si protendono con la loro bellezza selvaggia, su un mare dai colori di un azzurro cangiante.

Qui sorge Numana, cittadina che conserva la sua origine marinara, dove viuzze lastricate si dipanano fra le case colorate dei pescatori e un’ampia terrazza panoramica che spazia su tutta la costa della riviera. Scendendo lungo un’antica via a gradoni, si arriva alla parte bassa di Numana, ricca di locali, residence e stabilimenti balneari. Le sue spiagge e la limpidezza delle sue acque, sono sempre fregiate con il titolo di Bandiera Blu europea per la pulizia e la vivibilità che le contraddistingue. Dal porticciolo e percorrendo il lungomare si arriva fino a Marcelli, con la sua ampia spiaggia ricca di divertimenti, bar con musica dal vivo e tavolini all’aperto dove poter gustare bibite e gelati artigianali. Proseguendo si declina verso litorali unici, adatti al turismo familiare e giovanile, che vanno da spiagge selvagge e nascoste delle insenature del monte Conero, a quelle ben più ampie di ghiaia dove si trovano stabilimenti balneari attrezzati con tutti i servizi.

A chi preferisce non solo il mare, vi sono luoghi dove si trova una variegata offerta turistica, dalle cittadine dell’entroterra con i loro meravigliosi tesori artistici o camminare nel paesaggio suggestivo del Parco del monte Conero, una meta irrinunciabile per escursionisti e amanti della natura.

Ma il gioiello più bello sono le Grotte di Frasassi, ad una sessantina di chilometri da Numana, Seguendo un percorso sotterraneo di grande fascino, si possono ammirare ambienti suggestivi e ricchi di straordinarie concrezioni calcaree, dove il silenzio è rotto solo dallo stillicidio delle gocce d’acqua che rende il complesso vivo ed in continua evoluzione. Le grotte sono aperte al pubblico durante tutto l’anno.

Published by: