EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Daily Archives: May 2, 2013

Vinci Passeggiando con Leonardo

2010_01Vinci, angolo della Toscana che ha dato i natali ad un grande genio del ‘400: Leonardo. Nel cuore del Montalbano, zona tra pianura e collina dove, circondati da vigneti, oliveti e boschi di castagni, sorgono borghi medioevali, castelli e pievi; un ottimo itinerario fra storia, scienza e sapori antichi.


Meta per chi volesse passare una vacanza culturale, percorrendo un itinerario leonardiano. Partendo dalla piazza del borgo si può visitare il museo allestito nella Palazzina Uzzelli, il cui ingresso è arricchito da sculture fatte con tasselli di vetro e lamina d’argento, opera di Mimmo Paladino, artista napoletano del secolo scorso. Nelle sue sale è possibile ammirare le macchine e modelli scaturite dal genio di Leonardo e ricostruite seguendo gli schizzi  e le sue annotazioni manoscritte, coadiuvate anche da animazioni digitali e applicazioni interattive.

Continuando il percorso artistico, nella Biblioteca Leonardiana è possibile visionare le riproduzioni quasi perfette di tutti i suoi manoscritti e disegni, oltre che di ristampe seicentesche di alcune sue opere.

Interessante e il percorrere i luoghi simbolo dalla sua fanciullezza, comeaaf6e30cf0091f90cf7e1080556a4087 la Chiesa di Santa Croce dov’è ancora conservata la quattrocentesca fonte dove fu battezzato e la sua casa natale ad Archiano, fra le colline di Montalbano, ora restaurata. Qui s’incrociano diversi sentieri per gli amanti del trekking o delle due ruote, percorrendo i quali, si possono ammirare i paesaggi rappresentati nelle sue opere artistiche, come la vicina Lamporecchio, Cerreto Guidi, Limite e l’insediamento etrusco di Montereggi, abbinando anche un percorso agroalimentare che ci permetterà di gustare piatti locali come i brigidini di Lamporecchio e i salumi tipici toscani, abbinati al vino locale di Montalbano e il fruttato olio extravergine di oliva.


Published by:

Marche: a Senigallia in vacanza, treno gratis, ecco come

senigalliaDopo le promozioni per la Riviera Adriatica ne arrivano altre! Frecciabianca ti porta in vacanza a Senigallia e l’hotel ti regala il biglietto.

Una offerta interessante nata dall’accordo stipulato trai Trenitalia e Confesercenti in collaborazione con Assoturismo.

Questa estate un week end a Senigallia conviene specie se per andare si sceglie il Frecciabianca. Sono infatti previsti 6 treni provenienti da Piemonte, Lombardia ed Emilia Romagna, senza cambi, diretti a Senigallia.

L’offerta che rimborsa il biglietto è valida dal 9 giugno al 22 settembre.

L’interessante iniziativa, si apprende, prevede 3 differenti soluzioni:

weekend (2 notti da venerdì a domenica),
settimanale
plurisettimanale (2 settimane o più)
Per chi passa un finesettimana a Senigallia è previsto un rimborso del 30% del biglietto di sola andata per chi resta una settimana sarà rimborsato integralmente il biglietto di sola andata per un massimo di 50 euro a persona. Se invece il soggiorno sale a due settimane il rimborso verrà esteso anche al ticket ferroviario di ritorno, fino ad un massimo di 100 euro a persona.


Come fare? Una volta scelto l’hotel a Senigallia tra quelli associati a Assoturismo e aver prenotato, basta contattare il call center al numero 071/60174 (ore 9-13 e 15-18) o sul web (senigalliaintreno@gmail.com) e prenotare il biglietto. Giunti a Senigallia ed eseguito il check-in in albergo, il cliente deve presentare il biglietto ferroviario all’albergatore che al momento del pagamento rimborserà il costo dovuto. L’iniziativa, valida sui Frecciabianca e Intercity con partenza o arrivo nella stazione di Senigallia, integra i servizi e la qualità dell’alta velocità che finora hanno caratterizzato Frecciargento e Frecciarossa. Viaggi Frecciarossa in partenza e in arrivo ad Ancona, inaugurati domenica scorsa, che per l’estate saranno potenziati.

Cosa aspetti? Prenota il tuo Frecciabianca!

Published by:

Passeggiando per l’Alta Via dei Monti Liguri

t04IM01L’Alta Via dei Monti Liguri, itinerario di 450 Km fra costa ed entroterra, che partendo da Ventimiglia, e seguendo il crinale principale delle Alpi Liguri, giunge a Ceparana, all’estremità opposta. Percorrendo mulattiere e sentieri si possono scoprire gli angoli selvaggi dell’entroterra ligure, passando dalla macchia mediterranea alle terrazze e ai vigneti di Dolceacqua, ai boschi di Testa d’Alpe hai panorami mozzafiato delle Alpi Liguri, dove si puòammirare, in contemporanea, la Corsica, il Monviso e il Monte Rosa. Per chi vuole passare un tranquillo week end a contatto con la natura o per la famiglia in gita domenicale, l’Alta Via offre un ambiente dove crinali soleggiati ed aspri si alternano a boschi ombrosi.


Lungo l’intero tragitto, segnalato da un segnavia in campo bianco fra800px-Altavia due bande rosse con la scritta AV al centro, è possibile ammirare anche il patrimonio storico e culturale, come gli antichi borghi rurali di Realdo, Canate e Zignano o l’imponente linea di fortificazioni del ponente ligure. Ad ogni tappa vi è l’occasione per visitare un borgo, un castello, un museo, ma anche la possibilità di partecipare alle feste o alle sagre che si tengono nel territorio ligure durante tutto l’anno. Inoltre il percorso attraversa stupendi parchi naturali con boschi di conifere, lecci e flora mediterranea, come il Parco del Beigua e il Parco dall’Aveto; qui sono state allestite aree didattiche tra le quali la Miniera di Gambatesa, il Museo del Bosco e il Giardino Botanico F. Delpino.

L’Alta Via ha diverse caratteristiche e difficoltà di percorso, offrendo itinerari idonei alle famiglie con bimbi e anziani e tappe impegnative per gli escursionisti allenati o per gli amanti della mountain bike. Per questi ultimi, è stata redatta una guida ciclistica su cui sono segnati 15 itinerari ad anello collaudati da esperti bikers.

Se si volesse passare due o più giorni in questo variegato e stupendo entroterra ligure, nell’Alta Via sono presenti diversi Bed and Breakfast, agriturismo e alberghi,che fanno parte dell’Associazione Ospitalità Alta Via dei Monti Liguri.

Hai sognato qualcosa di strano e vuoi capire il significato dei sogni, prova con il libro dei sogni.

Published by: