EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Daily Archives: December 5, 2012

Un Natale di cultura? Vai a Napoli

Un Natale di cultura? Vai  a Napoli Napoli è una città ricca di cultura e di bellissimi monumenti, qui infatti si possono “visitare i grandi musei per scoprire la bellezza del patrimonio artistico in essi custodito, attraverso eventi e iniziative che li animeranno in occasione del Natale“.

A promuovere un Natale a Napoli è una campagna comunicativa creata ad hoc dagli studenti dell’Accademia di Belle arti, nell’ambito del protocollo di intesa con l’Assessorato alla Cultura. Le loro opere saranno affisse in tutta la citta’ formando una vera e propria mostra ‘en plain air’.

Nel progetto v’è anche la possibilità di usufruire di una speciale ‘Natale Artecard’ (per due persone per un mese a 10 euro) che renderà possibile l’accesso a tutti i musei del circuito ‘Artecard’ di Napoli e partecipazione gratuita al programma di eventi.

Inoltre ‘City sightseeing’, il pullman turistico scoperto per girare la citta’, offre uno sconto del 50% sui biglietti. Le strade e le piazze di Napoli, dal centro alla periferia, apriranno le porte a citadini e ai turisti con gli artigiani e gli addobbi natalizi: 67 fiere, 2mila operatori impegnati, 27 quartieri coinvolti. Dalla fiera di San Gregorio Armeno, quest’anno allargata anche a San Biagio dei Librai, al Lungomare che, con l’allestimento del presepe vivente di Betlemme sara’ centrale nel calendario degli eventi natalizi promossi dal Comune di Napoli. Piazza Mercato ospitera’ il ‘Villaggio dei bambini’, spazio anche per le storiche fiere di Santa Chiara, Via Kauffman, e Via Scarlatti. Domenica 9 dicembre, alla presenza del sindaco Luigi de Magistris, saranno accese in Piazza Trieste e Trento le luminarie natalizie, installate in collaborazione con la Camera di Commercio di Napoli, che illumineranno le principali vie dello shopping napoletane.

Published by:

Spiagge Adriatiche? Luogo giusto per trascorrere una vacanza all’insegna del divertimento

Spiagge Adriatiche? Luogo giusto per trascorrere una vacanza all'insegna del divertimento Le spiagge adriatiche sono molto vicine, più o meno 1 ora in auto, ai centri più importanti del Veneto. È per questo che i residenti di Treviso, Venezia, Padova, amano trascorrere i fine settimana dedicandosi all’abbronzatura e alle immersioni in mare di tanto in tanto.

Giugno, luglio, agosto e la prima metà di settembre sono i mesi migliori per i visitatori stranieri in cerca di giornate di sole, soprattutto per i turisti provenienti dal Nord Europa, che di solito trascorrono una o due settimane, in un albergo, o in una camera ammobiliata. Di hotel Jesolo, così come Bibione ne propone veramente tanti, così avrete la possibilità di scelta anche tenendo sempre il vostro budget sott’occhio.

Le spiagge di Jesolo, Caorle, Bibione e Lignano sono davvero suggestive, con un litorale molto ampio composto da sabbia fine e dorata la quale fa da balia ad un mare quasi sempre caldo e calmo.

Questo angolo della nostra penisola rappresenta il paradiso perfetto per famiglie con bambini piccoli in quanto si può sempre tenerli d’occhio, anche se non vi è alcun pericolo sulla spiaggia o in mare. Qui, in questo luogo, i bambini amano costruire castelli di sabbia e giocare a biglie.

Le spiagge sono completamente coperte di ombrelloni e sedie a sdraio. Poiché queste spiagge sono l’ideale per chi ama il contatto con altre persone, per coloro che amano il caotico mormorio delle voci e perchè no anche un po ‘di musica.

In sostanza, queste spiagge sono affollate …

Ma c’è una spiaggia che non è molto affollata: Bibione. In questa zona il litorale è molto ampio e i bambini hanno molto spazio per giocare. Per trovarlo bisogna andare fino in fondo a Bibione Pineda, fino alla fine, dove c’è un campeggio. Qui troverete un piccolo paradiso di tranquillità se siete amanti della serenità e delle vacanze in stile relax.

Published by:

Sonos De Festa: a Ghilarza l’8 di dicembre

Sonos De Festa: a Ghilarza l'8 di dicembre Organizzata dal Gruppo Onnigaza, sabato 8 dicembre 2012, si svolgerà a Ghilarza (OR) – ore 16,30, nella Torre Aragonese – la XXVII edizione degli Incontri di Musica Popolare.

L’appuntamento di quest’anno, dal titolo SONOS DE FESTA, sarà dedicato al rapporto tra musica e festa in Sardegna: contesti e varie espressioni, tradizione e innovazione, trasformazioni e partecipazione. L’argomento sarà sviluppato con uno sguardo sulle espressioni musicali tradizionali, analizzando elementi dell’evento festivo: musica strumentale e canto; contesti profani o sacri; la trasmissione della musica tradizionale; contesti di utilizzo di particolari strumenti musicali.

Nel corso dell’incontro verranno delineati i rapporti che intercorrono in Sardegna tra le musiche di tradizione orale e le feste. Con l’ausilio di documenti audio video originali, si discuterà su come ogni festa abbia le proprie musiche e, allo stesso tempo, come le musiche siano in grado di qualificare gli spazi e i luoghi della festa.
Relatore dell’incontro sarà l’etnomusicologo Marco Lutzu. Docente nella Scuola di Etnomusicologia del Conservatorio di Cagliari dove insegna Ricerca sul Campo e Generi e forme della Musica Tradizionale in Sardegna, Marco Lutzu svolge ricerche prevalentemente negli ambiti dell’etnomusicologia della Sardegna, della musica afro-cubana, della musica e gesto, del ritmo, della musica e sacro.
Ha pubblicato numerosi lavori sulle launeddas, il canto a tenore, la poesia improvvisata campidanese, il canto tradizionale sacro, i balli tradizionali sardi, il rap in Sardegna.

Published by: