EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Daily Archives: November 28, 2012

Spalato, bianco porto dell’Adriatico, una perla di Dalmazia

Spalato, Split

Spalato, Split foto di Proprietà

Split, Spalato, bianco porto dell’Adriatico, dal mare ti accoglie con tutto lo splendore tipico di una città Mediterranea. Qui è Dalmazia, un lembo di terra continentale bagnato dall’azzurro Adriatico.

Split, conosciuta come Spalato dagli italiani, è una bella città della Dalmazia, una meta incantevole che saprà regalare a tutti maree di nuove sensazioni

Innanzitutto arrivare a Spalato non è difficile, il vicino aeroporto è uno scalo internazionale, ceto, dall’Italia è bello anche attraversare il placido Adriatico, con meno di 100 euro e qualche ora di navigazione si arriva a destazione. Con le offerte della Snav in qualche ora si attraversa l’Adriatico ma per chi scegli il Low Cost ottimo risulta essere  il traghetto della BlueLine che offre un viaggio a meno di 50 euro in traghetti confortevoli.

Una volta giunti a largo di Split le verdi colline, le isole dalmate e il maestoso Palazzo di Diocleziano sembrano volerci abbracciare.

Una volta a terra, marmi bianchi e lucenti della Riva ci accompagnano tra moderno ed antico in una città senza tempo.

Ineguagliabile è quel mix di cultura, sapori e profumi tutti spalatini capaci di rapire il cuore a qualsiasi turista curioso.

Il bianco del marmo e dei calcari tipici della vicina isola di Brac accompagnano il nostro camminare per il centro della città, meravigliosamente conservato e passato quasi intatto nei secoli, nelle svolte epocali, attraverso guerre, regimi e guerre. Split, da qualche tempo ha rinnovato il suo salotto buono, così passeggiare nel lungo mare, Riva, tra maestose palme verdi che colorano e contrastano con la pavimentazione bianca rende il luogo accogliente per una allegra e splendida movida che non teme le stagioni. Qui, lungo la Riva, un continuo parlare lingue e dialetti senza frontiere rende il porto adriatico una città completamente europea. Locali, bar, ristoranti poi sorrisi e cordialità fanno da graditissimo contorno a succulenti menu’.

Sull’Adriatico si affaccia anche il maestoso Palazzo di Diocleziano, vestigia romana, che ricorda gli antichi splendori spalatini, visitarlo e camminarci dentro è una esperienza indimenticabile che va fatta da tutti, chi ama la storia e la cultura farà un tuffo nel passato mentre chi poco conosce avrà l’opportunità di tuffarsi nell’era romana. Proseguendo poi nel  camminare tra le viuzze del centro storico , pace e serenità verranno incontro con gioiosa naturalezza. Camminare per piazze, vicoli e strade a Split  è attraversare un immenso albo di stili architettonici, qui infatti si  possono scorgere edifici in stile  romanico accanto a quelli di epoca  barocca per passare bruscamente al  liberty e giungere al contemporaneo, il tutto ben alternato con le architetture autoctone.

Spalato, Split

Spalato, Split foto di Proprietà

A soli 30  minuti di cammino dal cuore pulsante di Spalato, una immensa collina, la Foresta Marjian accoglierà chi vuole respirare l’aria pura dei pini, le verdi agavi faranno compagnia a splendidi angoli di lavanda, ma da qui  sopratutto si può osservare dall’alto la penisola spalatina. A perdita d’occhio panorami indimenticabili,da un lato la skyline cittadina con tutte le varianti architettoniche che si possono immaginare, dalle storiche chiese, alle cattedrali, alle semplicissime e abitazioni locali, palazzi ed ovviamente modernissimi grattacieli dall’altro l’azzurro del mare e le isole croate.

Tornati in città una breve passeggiata al colorato bazar ci farà assaporare il mix di antiche culture che qui hanno imparato a vivere in armonia. Qui nel mercato locale c’è di tutto per tutte le tasche e, nelle bancarelle i prodotti si possono anche gustare, tante tipicità locali e mediterranee fanno bella mostra di sè.

Una città, Spalato, da visitare  e da vivere con un pò di tempo, pazienza e tanta curiosità.

Published by:

Il mercatino Nöel des Alpes di Annecy

Passare un Natale nell’Alta Savoia, visitando uno stupendo mercatino lungo le rive di un lago, è un idea originale.

Questa è Annecy, una graziosa cittadina sulle rive dell’omonimo lago, poco lontana dal confine italiano. Qui vi si svolge il Nöel des Alpes, un appuntamento al quale non bisogna mancare.


Lungo il molo delle barche, nel periodo natalizio, viene allestito un mercatino con bancarelle adornate di luci multicolori dove si può trovare oggettistica artigianale in legno, prodotti tipici  e assaggiare le gustose campane di cioccolato pralinate. Scoprire a piedi il centro storico di Annecy, vestito di luci e di addobbi natalizi, non può che affascinare, facendo immergere il visitatore nel più puro spirito del Natale.

Questo scenario natalizio si fonde con l’architettura particolare fatta di ponticelli in pietra, canali e case colorate che gli merita il titolo di Venezia della Savoia.

Annecy, nel passato, era un piccolo insediamento romano. Nel 1200 divenne residenza dei Conti di Ginevra, grazie anche alla sua posizione favorevole per l’attraversamento del fiume Thiou. Il castello che vi costruirono è oggi uno dei più importanti monumenti del luogo, abbellito dalla duecentesca Tour de la Reine. Un altro gioiello della cittadina è il Palais de l’Isle, divenuto suo simbolo. Quello che affascina questo palazzo costruito su un’isoletta del Thiou è la sua architettura in pietra a forma di prua di nave. Merita una visita anche la Cattedrale cinquecentesca di Saint Pierre,  dove si trovano molte opere barocche ed un organo del XIX secolo

Lungo le sponde del lago, oltre ad una bellissima colonia di cigni bianchi, il turista può trovare romantiche caffetterie e bistrot, dove concludere una giornata vissuta dentro la fiaba del Natale.


Published by:

Capodanno 2013? Vola a Praga

Capodanno 2013? Vola a PragaPraga, è considerata una delle più belle città dell’est Europa. Si può visitare comodamente a piedi e non è particolarmente costosa. Per raggiungerla, si possono sfruttare i voli low cost proposti da Wizz Air, EasyJet, Smart Wing oppure da CSA . Lo scalo di Ruzyne, dista poco meno di venti chilometri e si trovano tantissimi autobus che collegano la città con l’aeroporto. Il centro storico di Praga, è protetto dall’ UNESCO, in quanto considerato patrimonio dell’umanità.

Praga offre a prezzi convenienti, delle sistemazioni in centro città; inoltre, in città si trovano anche numerosi ostelli, nei quali si trovano delle stanze a costi abbordabili da tutti.

A Capodanno, questa suggestiva città, si riempie di turisti e cittadini che osservano i meravigliosi fuochi d’artificio. A Piazza Venceslao, si possono osservare i giochi di luce, passeggere e deliziarsi con i cibi tipici.

I giochi di luce, sono organizzati dal Comune di Praga e attirano frotte di turisti e curiosi e in genere, vengono riproposti anche il primo Gennaio; prima di aspettare la fine dell’anno concedetevi una cena tipica nei tanti locali che si trovano in centro città; qui potrete assaggiare i cibi della tradizione, come il famoso gulash.

Lungo il fiume Moldava, sono allestiti i mercatini di Natale, dove si possono acquistare oggetti, regali e cibi tipici. Dal ponte Carlo, è possibile osservare lo spettacolo pirotecnico da una posizione privilegiata; questo ponte, unisce il quartiere di Malà Strana con la città vecchia. Per festeggiare l’arrivo del nuovo anno, vengono organizzati numerosi eventi; in particolare, è suggestivo aspettare il nuovo anno in Piazza dell’orologio. Qui, guardando il grande orologio si può  fare il conto alla rovescia e brindare ad un ottimo 2013. Anche durante le festività natalizie, Praga offre numerose attrazioni culturali come spettacoli teatrali e concerti; potrebbe essere un modo alternativo ed interessante per trascorrere il giorno di Capodanno.

Published by: